Calabria7

Coronavirus, Miozzo: “Si doveva chiudere tutto per tre settimane”

miozzo calabria

La stretta decisa dal governo per Natale non è eccessiva: ne é convinto il coordinatore del Comitato tecnico scientifico, Agostino Miozzo, secondo il quale “la curva dei contagi sta peggiorando e si corre il pericolo di tornare indietro. Con questi numeri si sarebbe dovuto chiudere tutto per tre settimane”, ma “se avessimo bloccato tutto, sarebbe scoppiata la rivoluzione” – ha detto in un’intervista a il Giornale.  “Se si allargano troppo le maglie dei permessi, a gennaio si mette a rischio tutto: la riapertura delle scuole, delle attivita’ produttive e anche l’avvio della campagna vaccinale”. “Il peggioramento improvviso e inaspettato – ha detto ancora Miozzo – nel giro di una settimana è venuto in un momento in cui gli spostamenti per le feste erano gia’ in corso e l’unica possibilità  era ricordare a tutti di usare prudenza, prudenza, prudenza. Di sicuro in queste settimane la curva dei contagi aumenterà.”

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

San Giovanni in Fiore, sindaco chiede incontro con ministro Salute

Matteo Brancati

Nuova SS 106, l’Opera procede ancora a rilento

Andrea Marino

Emergenza sanitaria, “Difendiamo l’ospedale” presenta un esposto alla Procura di Catanzaro

Damiana Riverso
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content