Calabria7

Coronavirus, Pallaria: “Ho fatto tutto il necessario alla guida della ProCiv”

pallaria

“Piena consapevolezza di aver fatto quanto necessario alla guida della Protezione civile, seppure in una condizione difficilissima e in costanza di una epidemia che ha messo in crisi contesti territoriali ben più organizzati del nostro”.

Lo afferma Domenico Pallaria, l’ex dirigente regionale della Protezione civile regionale che ieri si è dimesso per le polemiche nate dopo che, nella trasmissione “Report” di lunedì sull’emergenza coronavirus in Calabria, aveva detto di non sapere cos’è un ventilatore polmonare. In una lettera, pubblicata dal “Corriere della Calabria”, Pallaria osserva: “La frase ‘non capisco nulla di ventilatori’ è estrapolata da un’intervista durata quasi due ore ed è persino rassicurante nella misura in cui ho spiegato che io e il mio gruppo di lavoro abbiamo definito il percorso burocratico-amministrativo, la valutazione di merito e di dettaglio è affidata, come accade dovunque, a professionisti con competenze specifiche”.

Dicendosi “indignato per la strumentalizzazione della mia figura”, Infine, nella lettera Pallaria evidenzia: “So che è difficile opporre la fondatezza dei ragionamenti alla forza dei pregiudizi, perché vince sempre il racconto della Calabria disorganizzata, colpevole, irredimibile; peccato che questa regione non sia né tutta, né sempre così. E mi auguro – conclude l’ex dirigente della Protezione civile regionale – che sullo sdegno alimentato prima o poi prevalga l’orgoglio consapevole”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Amministrative, Santelli: “Buon lavoro a tutti i sindaci eletti”

Mirko

‘Ndrangheta, Santelli: “Sostegno a forze ordine e magistratura”

Andrea Marino

Vitalizi, Santelli: “Decisamente un errore. Li eliminiamo”

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content