Calabria7

Coronavirus, positivo a Caulonia: è un calciatore di Serie C (VIDEO)

(a.b.) – E’ di ieri la notizia del primo caso di Coronavirus a Caulonia, comune in provincia di Reggio Calabria.

Le prime informazioni riconducevano ad un paziente rientrato da fuori regione, che nella giornata odierna ha inteso uscire allo scoperto per tranquillizzare i propri compaesani: si tratta di Ciccio Cosenza, calciatore in forza all’Alessandria. Il roccioso difensore, con un lungo curriculum nelle serie minori, si era sottoposto al test assieme alla sua famiglia all’ospedale di Rosarno, in data 5 maggio.

Ho seguito tutte le regole, non ho frequentato nessun posto, supermercati o altro, ho solamente visto senza contatti ravvicinati, dal 5 maggio in poi, qualche mio familiare per esigenze personali, ma queste persone sono già in regime di quarantena – spiega Cosenza in un video postato su Instagram (clicca sotto) – La cosa che mi lascia perplesso è che se non avessi fatto il tampone di mia spontanea volontà sarei stato una persona libera, perché oggi scade la mia quarantena. La domanda sorge spontanea: chissà quanti positivi ci sono in giro e non lo sanno…

Redazione Calabria 7

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

NIENTE PANICO #regionecalabria(quando parlo di regime di quarantena mi riferisco sempre spontanea e nn obbligatoria come tutta Italia)

Un post condiviso da Antociccio13 (@cicciocosenza13) in data: 9 Mag 2020 alle ore 2:15 PDT

 

Visualizza questo post su Instagram

 

NIENTE PANICO #regionecalabria(quando parlo di regime di quarantena mi riferisco sempre spontanea e nn obbligatoria come tutta Italia)

Un post condiviso da Antociccio13 (@cicciocosenza13) in data: 9 Mag 2020 alle ore 2:15 PDT

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Sorrentino risponde a Starita, la Vibonese frena il Monopoli ma resta ultima

Mimmo Famularo

Regionali, i due forni di Italia Viva e il ritorno dei socialisti

Sergio Pelaia

Elezioni in Calabria, la candidata Bruni promette: “Il futuro della Calabria è anche nei borghi”

Maria Teresa Improta
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content