Calabria7

Coronavirus, Ricciardi sul Dpcm: “Misure non sufficienti. Servono lockdown locali”

ricciardi

Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute, ai microfoni di ‘Omnibus’ su La7, sostiene che le restrizioni del nuovo Dpcm potrebbero non bastare a contenere l’epidemia di Coronavirus. “L’insieme delle misure – dice – sono un passo avanti, ma mio avviso non sufficiente ad affrontare la circolazione del virus in questo momento”. E spiega: “Le misure vanno prese in maniera proporzionata alla circolazione del virus, che in questo momento in alcune aree del Paese dilaga, è incontrollato: quando noi abbiamo un indice di contagio di 2.5 significa che la trasmissione del virus è esponenziale e quindi c’è bisogno di misure piu aggressive su tutti i versanti”.

Ricciardi segnala che “uno studio pubblicato su Lancet la settimana scorsa da colleghi dell’Università di Edimburgo ha studiato le esperienze di 131 Paese nei mesi passati e dice che quando la circolazione del virus ha le dimensioni che ha, ad esempio, in questo momento in Italia, in Francia e in Spagna, l’unica cosa che serve per rallentare questo indice di contagio è un lockdown. Naturalmente non lo devi fare generalizzato, ma dove l’indice di contagio è alto perché questo rallenta del 24%; se lo abbini ad una chiusura mirata delle scuole aumenti questa dimensione del 15% e se fai uno smart working obbligatorio sia per il pubblico sia per il privato aumenti ancora del 13%, quindi arrivi ad una riduzione del 50-55%. La limitazione dei mezzi pubblici incide per un ulteriore 7% e questi effetti vengono visti dopo 8 giorni”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Massimo Cacciari: “Anche gli statali devono pagare la crisi”

Damiana Riverso

Coronavirus, nuovo caso positivo a Trebisacce

Antonio Battaglia

Coronavirus, vertice in Regione per fare il punto in Calabria

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content