Coronavirus, Sculco: “E’ il momento della responsabilità”

bper crotone-alt

“In queste settimane, nei prossimi giorni, l’attenzione ed il senso di responsabilità dovranno guidare le nostre azioni. In momenti difficili come quello che stiamo affrontando è necessario attivare e promuovere, ciascuno per le proprie competenze, ma con il supporto di tutti, le azioni utili a garantire sicurezza ed assistenza soprattutto per le persone più fragili”.

Lo afferma Flora Sculo, consigliere regionale. “Ed è per questo – aggiunge – che chiedo, offrendo la mia completa disponibilità e vicinanza, al commissario straordinario Tombesi, e a tutti i sindaci del territorio crotonese, di organizzare attività di assistenza alla popolazione e volontariato dedicato alle categorie fragili ed ai cittadini sottoposti a quarantena o isolamento domiciliare. Oggi più che mai dobbiamo riscoprirci comunità. E da subito dobbiamo pensare al mondo del lavoro, commercianti, ristoratori, piccole e medie imprese, lavoratori autonomi e dipendenti che sono messi a dura prova, ma ancora una volta stanno dimostrando serietà, responsabilità e senso del dovere dando prova di coraggio e forza”. “Coraggio e forza – sottolinea Sculco – devono essere sostenuti, alimentati. Ed è per questo che politica ed istituzioni devono impegnarsi affinché la parte viva, la parte attiva della nostra regione, della nostra città non resti sola, perché domani saremo chiamati a far ripartire questo nostro Paese oggi così colpito e provato, dovremo aiutare e aiutarci a diventare ed essere ancora forti, ad essere protagonisti. Si devono mettere in campo tutte le azioni e gli interventi necessari a garantire la sicurezza di chi lavora, e mi sento di chiedere soprattutto a chi gestisce ed ha quindi la responsabilità di oltre un migliaio di lavoratori nella sola città di Crotone di avviare tutte le procedure utili a non mettere a rischio uomini e donne, padri e madri, che con serietà e senso del dovere stanno continuando, seppure con mille paure e timori, a recarsi al lavoro. In particolare penso alla Abramo Customer Care, in tante altre occasioni abbiamo difeso questo baluardo di economia, uno dei pochi che continua a resistere nel nostro territorio, oggi chiedo alla Abramo di difendere gli uomini e le donne che lavorano in quelle sale, uno accanto all’altro! Da ultimo – conclude il consigliere regionale – voglio dire grazie ai medici, ai infermieri, a tutto il personale sanitario, alle forze dell’ordine per il lavoro che stanno facendo e faranno, a loro un grazie perché loro non possono fermarsi, non possono stare a casa al riparo, aiutiamoli con comportamenti responsabili”.

Lo afferma Flora Sculo, consigliere regionale. “Ed è per questo – aggiunge – che chiedo, offrendo la mia completa disponibilità e vicinanza, al commissario straordinario Tombesi, e a tutti i sindaci del territorio crotonese, di organizzare attività di assistenza alla popolazione e volontariato dedicato alle categorie fragili ed ai cittadini sottoposti a quarantena o isolamento domiciliare. Oggi più che mai dobbiamo riscoprirci comunità. E da subito dobbiamo pensare al mondo del lavoro, commercianti, ristoratori, piccole e medie imprese, lavoratori autonomi e dipendenti che sono messi a dura prova, ma ancora una volta stanno dimostrando serietà, responsabilità e senso del dovere dando prova di coraggio e forza”. “Coraggio e forza – sottolinea Sculco – devono essere sostenuti, alimentati. Ed è per questo che politica ed istituzioni devono impegnarsi affinché la parte viva, la parte attiva della nostra regione, della nostra città non resti sola, perché domani saremo chiamati a far ripartire questo nostro Paese oggi così colpito e provato, dovremo aiutare e aiutarci a diventare ed essere ancora forti, ad essere protagonisti. Si devono mettere in campo tutte le azioni e gli interventi necessari a garantire la sicurezza di chi lavora, e mi sento di chiedere soprattutto a chi gestisce ed ha quindi la responsabilità di oltre un migliaio di lavoratori nella sola città di Crotone di avviare tutte le procedure utili a non mettere a rischio uomini e donne, padri e madri, che con serietà e senso del dovere stanno continuando, seppure con mille paure e timori, a recarsi al lavoro. In particolare penso alla Abramo Customer Care, in tante altre occasioni abbiamo difeso questo baluardo di economia, uno dei pochi che continua a resistere nel nostro territorio, oggi chiedo alla Abramo di difendere gli uomini e le donne che lavorano in quelle sale, uno accanto all’altro! Da ultimo – conclude il consigliere regionale – voglio dire grazie ai medici, ai infermieri, a tutto il personale sanitario, alle forze dell’ordine per il lavoro che stanno facendo e faranno, a loro un grazie perché loro non possono fermarsi, non possono stare a casa al riparo, aiutiamoli con comportamenti responsabili”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved