Calabria7

Coronavirus, sindaco Rende: “Negozi non di prima necessità chiudano”

“In qualità di autorità Sanitaria Locale, ho disposto l’invito alla temporanea chiusura, fino al prossimo 3 aprile 2020, salvo ulteriori proroghe da parte del Consiglio dei Ministri, degli esercizi commerciali non catalogati come di prima necessità.

Ad affermarlo è il sindaco Marcello Manna che, attraverso un accorato appello chiede agli esercenti di “tutelare la propria salute che significa tutelare anche quella degli altri. È un provvedimento anche questo – ha proseguito Manna – che protegge i nostri cittadini. Il momento che viviamo è difficile. E’ per questo motivo che con altro provvedimento, assunto in data nove marzo scorso, è stata disposta la sospensione, fino al 3 aprile 2020 salvo disposizioni governative, del pagamento dei tributi locali e delle relative scadenze nonché dell’invio degli atti tributari, dipendenti da disposizioni regolamentari dell’ente. Inoltre, sono al vaglio dei nostri tecnici e dell’assessore al ramo ulteriori provvedimenti per salvaguardare l’economia locale. Sono misure a cautela degli esercenti che in questo momento si trovano in enorme difficoltà. È un piccolo passo, un primo aiuto, ma necessario – ha concluso – affinché si tutelino le attività produttive”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Rende, contro l’Avellino serve il ritorno al successo

Antonio Battaglia

Tre nuove rotatorie a Catanzaro, soddisfazione da consiglieri provinciali

manfredi

Prostituta rumena aggredisce poliziotti, un arresto nel Cosentino

Andrea Marino
Click to Hide Advanced Floating Content