Calabria7

Coronavirus, Spirlì: “Turisti? A braccia aperte. Prima però autotest” (VIDEO)

di Nico De Luca –  L’occasione buona per interpellare l’Esecutivo calabrese rappresentato dal vicepresidente Nino Spirlì ed ituristi che la Calabria attende impaziente.

Il contenimento del contagio ha costituito argomento portante durante la presentazione delle quattro aziende calabresi che produrranno mascherine, circa 200mila al giorno poi vendute al dettaglio a poche decine di centesimi.

La Calabria possiede la capacità di controllare lo stato di salute di tanti turisti auspicati?

Il vicepresidente Nino Spirlì ha risposto in modo chiaro ma affidandosi forse troppo fiduciosamente al buon senso di chi arriverà.

Sulla produzione indigena delle mascherine il parere dell’assessore al welfare Gianluca Gallo.

 

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Catanzaro, abbonamento Sky donato all’Istituto Penale Minorile

Andrea Marino

Disagi idrici a Catanzaro, domani mancherà l’acqua in tutta la città

Damiana Riverso

A Catanzaro la Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate (VIDEO)

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content