Calabria7

Coronavirus: traffico ridotto, meno multe sulle strade calabresi

Forze dell’ordine concentrate sugli accertamenti legati al sistema di sicurezza contro il coronavirus e, conseguentemente, meno controlli sulla circolazione stradale anche come conseguenza del crollo del numero dei veicoli in transito a causa dell’emergenza.

Secondo quanto ricostruito dall’AGI, sono cambiati i metodi di controllo sulle strade calabresi. A seguire l’andamento della sicurezza stradale sono i Comitati operativi per la viabilità, che hanno sede nelle cinque prefetture della regione. Un organismo che monitora l’andamento della sicurezza stradale, pur non mantenendo un vero e proprio “registro” delle contravvenzioni al Codice della strada elevate dalle varie pattuglie. Con l’introduzione dei decreti emessi dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, le multe, dunque, hanno avuto un crollo evidente.

Le pattuglie effettuano prevalentemente quelli che vengono definiti “controlli volanti”. Destinati ad accertare il rispetto delle prescrizioni imposte per il Covid-19 con le relative autocertificazioni.

Ovviamente, attenzione comunque destinata al rispetto delle norme stradali. Ma, complice anche la scarsa presenza di auto sulla rete viaria, le violazioni al codice sono statee abbattute drasticamente. La situazione vale per la grande viabilità, ma anche per le città, dove  l’effetto coronavirus sul traffico è stato notevole anche nelle re di punta. Ci sono, poi, alcune misure  prese dai sindaci che, in considerazione del disagio che la popolazione sta subendo in questi giorni, hanno allentato le viti su alcuni fronti. Tra i provvedimenti che hanno inciso sul crollo delle multe in Calabria, c’è anche il caso di Catanzaro. Il sindaco del capoluogo calabrese, Sergio Abramo, ha deciso di bloccare le multe legate ai parcheggi delle strisce blu, la cui sosta è diventata gratuita fino al 3 aprile per agevolare la cittadinanza.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Primo giorno di scuola tra vecchi problemi e nuove speranze

manfredi

Coronavirus: Chiesa vicina alla gente, anche in Calabria

Danilo Colacino

Lo “smemorato” Cotticelli, l’alibi perfetto per un governo rosso senza vergogna

Mimmo Famularo
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content