Calabria7

Coronavirus, troppi contagi: scuole chiuse in provincia di Catanzaro

covid botricello

Torna a far paura lo spettro del Covid nel Catanzarese. Le scuole di ogni ordine e grado resteranno chiuse dal 20 ottobre fino al 30 ottobre nel Comune di Isca sullo Ionio. Il provvedimento è stato emesso dal sindaco Vincenzo Mirarchi che con apposita ordinanza ha bloccato le attività didattiche in presenza per accertata positività al covid di alcuni dei contatti stretti degli studenti frequentanti le scuole del territorio comunale.

Sant’Andrea sullo Jonio

Anche a Sant’Andrea sullo Jonio, sempre in provincia di Catanzaro, è stata ordinata la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado fino al 30 ottobre. A deciderlo è stato il primo cittadino Nicola Ramogida, alla luce della positività al Covid-19 accertata, anche in questo caso, tra alcuni stretti contatti di alunni delle scuole ricadenti nel territorio comunale e lavoratori attinenti la sfera scolastica. La decisione segue quella che era stata già assunta questa mattina per la classe 1^ sezione A della scuola dell’infanzia di Marina di Sant’Andrea, a seguito della positività al covid riscontrata in un familiare di un’alunna frequentante la classe posta in quarantena fino al 25 ottobre. La notizia di altri positivi, accertati nella sfera scolastica, ha indotto il sindaco a sospendere le lezioni in presenza in tutte le scuole del paese.

Università di Catanzaro

All’Università Magna Graecia di Catanzaro invece è risultato positivo al coronavirus un dottorando già vaccinato. Per lui è scattata la quarantena e il tracciamento dei contatti diretti, compresi quelli individuati tra i colleghi universitari.

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Covid, la Calabria “Riparte”: ma serve una nuova storia da narrare

manfredi

“Il futuro di Giovino verrà condiviso con tutti”

manfredi

Catanzaro, FareXLido: “Porto, amministrazione istituisca tavolo con cittadini”

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content