Calabria7

Coronavirus, Università Calabria produce e regala gel a comuni

università della calabria

L’Università della Calabria fa la sua parte per l’emergenza Coronavirus aiutando il territorio in materia di prevenzione del contagio.

I dipartimenti di Chimica e tecnologie chimiche e di Farmacia e scienza della salute e della nutrizione sono infatti al lavoro per produrre e donare circa 500 litri di igienizzante per le mani. Ad usufruirne saranno i Comuni del territorio che ne hanno fatto formale richiesta: Cosenza, Rende, Cellara e San Pietro in Guarano, oltre alla Croce Rossa provinciale e alla stessa Università della Calabria. “Un atto di solidarietà – ha commentato il rettore Nicola Leone – in un momento di grande emergenza, che dimostra come il nostro ateneo non sia una torre d’avorio, ma un’istituzione viva e pulsante, aperta al territorio e alla sue esigenze”.

La consegna dei primi rifornimenti, in flaconi da due litri e mezzo, avviata già nei giorni scorsi. E nel frattempo, nei laboratori dei due dipartimenti, si lavora senza sosta per poter produrre i nuovi quantitativi, man mano che arriveranno le materie prime necessarie. Le formule delle soluzioni igienizzanti sono state realizzatee dai due dipartimenti, guidati rispettivamente dalla professoressa Alessandra Crispini e dalla professoressa Maria Luisa Panno, in osservanza delle regole imposte dall’Organizzazione mondiale della sanità. Una volta arrivati nelle sedi comunali, i liquidi igienizzanti saranno disponibili, attraverso dei dispenser, in uffici e spazi aperti al pubblico, per come prescritto dai recenti decreti governativi per contrastare la diffusione del Covid 19.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Legambiente, premio nazionale 2019 alla comunità Progetto Sud e Goel

Danilo Colacino

Camera Penale Cosenza, iscrizione dell’avvocata iraniana Sotoudeh

Matteo Brancati

Coronavirus in Italia, 7.548 nuovi casi e 59 decessi

Maria Teresa Improta
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content