Calabria7

Coronavirus, vendevano agrumi per strada: 2 denunce nel Cosentino

caseificio sequestrato acri

Non hanno osservato le prescrizioni Dpcm durante l’emergenza Coronavirus e inoltre il prodotto non era tracciato

Cassano dello Ionio (Cs) – Vendevano agrumi in giro non osservando le prescrizioni impartite dal Dpcm sul contrasto al coronavirus. Due venditori ambulanti di Cassano Jonio sono stati denunciati dai carabinieri forestale di Montalto Uffugo nell’ambito di una serie di controlli. Ai due ambulanti, noti alle forze dell’ordine, i militari hanno anche sequestrato a scopo cautelative 150 chili di agrumi, trovati all’interno del loro autocarro, la cui origine non era stata tracciata. Inoltre, nei loro confronti, è stata elevata una sanzione amministrativa per violazioni di legge per un importo di oltre 1500 euro. I prodotti posti sotto sequestro, con provvedimento dell’autorità sanitaria, saranno obbligatoriamente avviati o alla distruzione oppure, se idonei al consumo, alla donazione benefica.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Maltratta e percuote la moglie, ai domiciliari

Matteo Brancati

Atti di indagine nelle mani del clan Cerra-Torcasio-Gualtieri, avvocato assolto

manfredi

Forzano posto di blocco e fuggono, due arresti

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content