Coronavirus, vertice in Prefettura a Reggio Calabria. Più controlli durante le feste

Si è svolta in Prefettura, a Reggio Calabria, presieduta dal prefetto Massimo Mariani, una riunione tecnica di coordinamento delle forze di polizia nel corso della quale è stato svolto un esame congiunto di alcune problematiche concernenti l’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Intensificazione dei controlli

Intensificazione dei controlli

“Sono state concordate, in particolare – è scritto in una nota – le iniziative volte ad assicurare il rigoroso rispetto delle misure di contenimento previste dalla normativa vigente, in vista delle prossime festività natalizie, disponendo da questo fine settimana specifiche attività di controllo e monitoraggio presso i principali snodi ferroviari e autostradali, nonché presso gli imbarchi per la Sicilia. È stata altresì disposta – continua il comunicato – l’intensificazione dei servizi di controllo del territorio, da espletare con il massimo rigore, da parte delle forze di polizia e della polizia locale, al fine di evitare assembramenti, anche con particolare riferimento all’esterno delle attività commerciali, presso le quali saranno svolti mirati controlli per verificare il rispetto dell’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale. Un focus specifico è stato dedicato alle problematiche del Rione Marconi. Al riguardo – si rende noto – è stata disposta una mirata intensificazione dei servizi di controllo del territorio da parte delle Forze di Polizia. Nei prossimi giorni il Comune di Reggio Calabria, rappresentato nell’occasione dall’Assessore all’Ambiente Brunetti e dal Comandante della Polizia Municipale Zucco, ha assicurato che saranno effettuati nella zona servizi straordinari di raccolta dei rifiuti”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Il format, con la presenza di alcuni protagonisti della salute, della sanità e dello sport, prevede  due panel dal 24 al 29 maggio
Il ricordo dell'ufficiale dei carabinieri, tra i pochi di cui il giudice si fidava: "In macchina avrei potuto esserci anche io se non fossi tornato prima in Sicilia"
E' accusato di tentata estorsione: avrebbe anche rovesciato una bottiglia di benzina sulla madre minacciandola di darle fuoco
Era stata presentata dalla Direzione distrettuale antimafia. Non si ripartirà da zero: dichiarati efficaci tutti gli atti compiuti finora
Attivo nel settore del commercio all’ingrosso di prodotti alimentari, il profilo criminale emerso nelle operazioni “Il Padrino” e “Gotha”
rinascita scott
La Corte d'assise di Catanzaro ricostruisce uno dei più efferati fatti di sangue commessi nel Vibonese dalla 'ndrangheta. Decisiva anche un'intercettazione
LA SENTENZA
La Corte di appello di Catanzaro ha riformato la sentenza di primo grado nei confronti dell'imputato accusato di maltrattamenti e lesioni
Il giovane di 22 anni, di Bologna, ridotto in fin di vita l'11 agosto del 2022 nella città pitagorica dove si trovava in vacanza
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved