Calabria7

Corruttele e concessioni demaniali, l’ex sindaco di Pizzo Gianluca Callipo a processo

Gianluca Callipo, ANCI

E’ stato rinviato a giudizio l’ex sindaco di Pizzo, il 39enne Gianluca Callipo. Il 16 novembre inizierà a Vibo il processo che lo vede imputato insieme all’imprenditore Vincenzo Alberto Renda e ai dirigenti comunali Nicola Domenico Donato e Nicola Salvatore Vasta. I reati dei quali dovranno rispondere a vario titolo sono corruzione, tentata concussione e abuso d’ufficio. Il procedimento è scaturito dall’operazione Spiaggia Libera coordinata dal pm della Procura di Vibo Valentia Concettina Iannazzo e condotta dalla Guardia di Finanza con il gup Marina Russo che oggi ha accolto le richieste di rinvio a giudizio avanzate dall’Ufficio di Procura guidato da Camillo Falvo. Le indagini hanno fatto luce sulle presunte dinamiche clientelari nell’attribuzione di concessioni demaniali a Pizzo, in particolare in località Savelli. Pratiche alle quali chi si opponeva sarebbe stato costretto a continui soprusi e pressioni di varia natura.  

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Anziano scompare in Calabria, ricerche in corso: “Aiutateci a ritrovarlo”

Mirko

Emergenza incendi in Calabria, il Pd: “La Regione dichiari lo stato di emergenza”

Antonio Battaglia

Vibo Valentia, polizia sostiene campagna “Cerco un uomo amico”

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content