Calabria7

Corruzione al Comune di Rende, ex assessore ai Lavori Pubblici resta ai domiciliari

Resta agli arresti domiciliari l’ex assessore del Comune di Rende, Pino Munno. Lo ha deciso il Tribunale della Libertà di Catanzaro. Munno è indagato in un’inchiesta della Procura di Cosenza che, la scorsa settimana, ha coinvolto l’amministrazione comunale di Rende. I giudici del Riesame hanno però annullato il capo di imputazione relativo alla realizzazione di alcuni lavori al cimitero e nel quartiere residenziale di Rende Villaggio Europa.

Ex assessore resta agli arresti domiciliari

Per il resto, il Riesame ha riconosciuto il quadro indiziario a carico di Munno confermando la misura cautelare degli arresti domiciliari. L’ex assessore comunale di Rende è difeso dall’avvocato Sabrina Rondinelli. Nella stessa inchiesta è indagato anche il sindaco di Rende, Marcello Manna. Per lui l’udienza davanti al Tribunale della Libertà è fissato per il 29 novembre.

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Aumentano i veicoli a metano in Calabria, Cosenza in testa alla classifica

Mirko

Il calabrese Simone Iaquinta al Mugello per il quarto round della Carrera Cup Italia

Mirko

Smaltiva illegalmente scarti macellazione, una denuncia a Bivongi

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content