Corruzione al Comune di Rende, la Procura chiude le indagini per amministratori e dirigenti

Sono in tutto 42 le persone coinvolte nell’inchiesta della procura di Cosenza. Nell’elenco anche il sindaco sospeso Marcello Manna
rende

La Procura di Cosenza ha chiuso le indagini nei confronti di amministratori, funzionari, dipendenti del Comune di Rende, imprenditori, professionisti coinvolti a vario titolo in un’inchiesta su una presunta corruzione. Il provvedimento di conclusione delle indagini è stato notificato afli indagati, tra i quali ci sono tra gli altri il sindaco di Rende Marcello Manna (al momento sospeso); l’ex vicesindaco e assessore Annamaria Artese; i dirigenti municipali Roberta Vercillo e Francesco Minutolo; gli imprenditori Massimino Aceto, Michele Mirabelli e Mariano Mirabelli. Stralciata, invece, la posizione dell’assessore Pino Munno che ha scelto di essere giudicato con il rito abbreviato.

L’indagine, articolatasi in una complessa e impegnativa attività investigativa, portata avanti dai carabinieri della Compagnia di Rende e dai finanzieri del Gruppo di Cosenza della Guardia di Finanza, in un arco temporale ampio, ha avuto inizio dai primi accertamenti, relativi ai lavori di “Sistemazione piano viabile e messa in sicurezza di contrada Cutura, località Piano Monello (via Piemonte) e varie zone del comune di Rende, pulizia fiume Surdo per verifica perdite rete fognante” per poi estendersi progressivamente anche all’affidamento diretto dei lavori relativi alla riparazione della rete fognante in contrada Ospedale di Rende; affidamento diretto di “lavori urgenti di manutenzione straordinaria cimitero comunale, sede municipale e Piazzetta Padre Pio Villaggio Europa” del comune di Rende; occupazione abusiva del parco pubblico denominato “Georcelli” nel comune di Rende. Gli indagati avranno adesso 20 giorni di tempo per produrre memorie difensive. 

L’indagine, articolatasi in una complessa e impegnativa attività investigativa, portata avanti dai carabinieri della Compagnia di Rende e dai finanzieri del Gruppo di Cosenza della Guardia di Finanza, in un arco temporale ampio, ha avuto inizio dai primi accertamenti, relativi ai lavori di “Sistemazione piano viabile e messa in sicurezza di contrada Cutura, località Piano Monello (via Piemonte) e varie zone del comune di Rende, pulizia fiume Surdo per verifica perdite rete fognante” per poi estendersi progressivamente anche all’affidamento diretto dei lavori relativi alla riparazione della rete fognante in contrada Ospedale di Rende; affidamento diretto di “lavori urgenti di manutenzione straordinaria cimitero comunale, sede municipale e Piazzetta Padre Pio Villaggio Europa” del comune di Rende; occupazione abusiva del parco pubblico denominato “Georcelli” nel comune di Rende. Gli indagati avranno adesso 20 giorni di tempo per produrre memorie difensive. 

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Migliaia di persone in piazza con l'obiettivo è di bloccare il progetto fortemente sponsorizzato dalla Lega e dal governo di centrodestra
Mamma di una bambina, racconta di essere stata licenziata nel 2022 per "riduzione del personale". Il tribunale le ha dato ragione, ma i soldi non sono ancora arrivati
I consiglieri comunali d Giuseppe Dell'Aquila e Antonio Pace chiedono al sindaco Sergio Ferrari di precisare aspetti fondamentali
Il sindaco Pellegrino: "Un atto gravissimo che colpisce un professionista e un amministratore integerrimo"
Inutili i soccorsi dell’equipe sanitaria, intervenuta con l'elisoccorso. Sulla vicenda indagano i carabinieri. Il cane è stato sequestrato
"Non ha trovato la forza né il coraggio di spiegare che produrrà un divario enorme tra Nord e Sud, a livello economico, di servizi e diritti"
Presente anche una folta delegazione di abitanti di Punta Faro in Sicilia e Cannitello a Villa San Giovanni, le aree che saranno espropriate
Progetto “Squadra Mobile”. Operazione di contrasto al fenomeno dell’illecito stoccaggio e smaltimento di rifiuti
l'inviato
L’ex sito industriale sepolto dalle erbacce e a rischio igienico- sanitario. Promessi mega progetti per rilanciare l’area diventata simbolo della decadenza del territorio
La presidente Nunzia Paese, nominerà l’avvocato nella Cabina di regia regionale con l’obiettivo di dare forza al programma del partito
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved