Calabria7

Covid in Calabria: casi in aumento del 41,3%, crescono i ricoveri in Terapia Intensiva (GRAFICI)

covid italia-alt

Monitoraggio settimanale dell’epidemia da Covid-19 in Calabria a cura di Luca Fusaro commercialista, analista e collaboratore di diverse testate giornalistiche. I dati, illustrano attraverso dei grafici dedicati, la situazione regionale aggiornata al 13 agosto 2021 ore 17:00 (dati monitoraggio epidemia) e al 13 agosto 2021 ore 17:22 (dati vaccini).

Monitoraggio settimanale epidemia coronavirus in Calabria

Ulteriore aumento dei nuovi casi (+41,3%) e degli indicatori ospedalieri: +34,2% di pazienti ricoverati in area medica, +40% nelle terapie intensive. I posti letto occupati in area medica sono il 12,8%, in terapia intensiva il 4,1%. Raggiunto il 70% di vaccinati over 12 con almeno una dose (1.180.777). Il trend dei nuovi casi è in crescita per la 6ᵃ settimana consecutiva: 1.396 i contagi segnalati (+41,3%).

Aumentano gli attualmente positivi da 2.671 a 3.484 (+30,4%). Dal picco del 2 maggio si è passati da 15.225 a 3.484 (-77,1%). Il 96,9% dei casi attivi è in isolamento domiciliare, il 2,9% ricoverato con sintomi, lo 0,2% in terapia intensiva. Si registrano 28 ospedalizzati in più (+26 i ricoverati con sintomi, +2 pazienti in terapia intensiva). In dettaglio, dal picco del 26 aprile, i posti letto occupati in area medica sono scesi da 482 a 102 (-78,8%), mentre quelli in terapia intensiva, dal picco del 17 aprile, da 50 a 7 (-86%). Le persone in isolamento domiciliare, dal picco del 2 maggio, sono calate da 14.743 a 3.375 (-77,1%). Il numero dei decessi scende da 8 a 6 (-25%).

In dettaglio, rispetto alla settimana precedente, si registrano le seguenti variazioni:
• nuovi casi settimanali: da 988 a 1.396 (+41,3%);
• casi attualmente positivi: da 2.671 a 3.484 (+30,4%);
• persone in isolamento domiciliare: da 2.590 a 3.375 (+30,3%);
• decessi: da 8 a 6 (-25%);
• ospedalizzati: da 81 a 109 (+34,6%);
• ricoveri in terapia intensiva: da 5 a 7 (+40%);
• pazienti ricoverati con sintomi: da 76 a 102 (+34,2%).

Incidenza settimanale per 100.000 abitanti e occupazione posti letto Covid

L’incidenza settimanale per 100.000 abitanti sale da 53 a 74. I posti letto occupati in area medica sono il 12,8% (102 su 797), in terapia intensiva il 4,1% (7 su 169).

Col decreto-legge 23 luglio 2021 n. 105 cambiano i parametri. Si resta in zona bianca se si registrano meno di 50 contagi settimanali ogni 100mila abitanti. In caso di contagi settimanali tra 50 e 150 ogni 100mila abitanti per restare in zona bianca è necessario che il tasso di occupazione delle terapie intensive non superi il 10% o che il tasso di occupazione dei reparti ospedalieri non superi il 15%. Se i due parametri sono entrambi superati si passa in fascia gialla. Scatta la zona gialla anche se i casi settimanali superano i 150 settimanali ogni 100mila abitanti, ma il tasso di occupazione delle rianimazioni non supera il 20% oppure quello dei reparti ordinari non supera il 30%. Scatta l’arancione se entrambi i parametri sono superati. La zona rossa è attivata nei territori dove l’incidenza settimanale dei contagi è pari o superiore a 150 casi ogni 100mila e si verificano entrambe queste condizioni: il tasso di occupazione dei posti letto in area medica supera il 40% e quello in terapia intensiva supera il 30%.

Testing

Il numero dei tamponi settimanali cresce da 17.151 a 20.825 (+21,4%), in media 2.975 al giorno. Rispetto ad un mese fa, settimana 10-16 luglio, il numero di tamponi registra un +62,3%.

Tasso di positività

Il tasso di positività, calcolato sui tamponi, passa da 5,8% a 6,7%.

L’aumento dei casi, da 988 a 1.396 (+41,3%), è dovuto soprattutto alla maggiore circolazione del virus, infatti il tasso di positività sale da 5,8% a 6,7%, e in parte all’aumento dell’attività di testing (+21,4%). Dei 3.484 casi attivi il 96,9% è in isolamento domiciliare e gli ospedalizzati sono in totale 109 (+34,6%), di cui 102 (+26) ricoverati con sintomi (+34,2%) e 7 (+2) in terapia intensiva (+40%). In Calabria risultano 109 ospedalizzati positivi al SARS-CoV-2 su 1.877.728 abitanti (pop. residente al 1° gennaio 2021 – Fonte Istat) ossia 1 su 17.227.

Vaccini

Nel calcolo delle percentuali dei vaccinati si utilizza come dato non l’intera popolazione regionale, ma la platea interessata ossia i soggetti ≥ 12 anni che secondo la stima dell’Istat sulla popolazione residente al 1° gennaio 2021 è pari a 1.687.814. Raggiunto il 70% di vaccinati over 12 con almeno una dose (1.180.777). Superato l’80% di vaccinati over 60 con ciclo completo (80,3%). Al 13 agosto (aggiornamento ore 17:22), l’8,2% della popolazione over 12 è in attesa della 2ᵃ dose (138.037), il 61,8% ha completato il ciclo vaccinale (1.042.740), il 30% non ha ricevuto alcuna dose (507.037), il 70% ha ricevuto almeno una dose di vaccino (1.180.777).

Coperture vaccinali per fasce di età

Gli over 60 che non hanno ricevuto nemmeno una dose di vaccino risultano 90.103 su 554.408 (16,3%), 464.305 hanno ricevuto almeno una dose (83,7%), 445.401 hanno completato il ciclo vaccinale (80,3%), 18.904 sono in attesa della 2ᵃ dose (3,4%).

Gli over 60 che hanno completato il ciclo vaccinale sono così suddivisi: 77,5% degli over 90 (18.871), 81,3% della fascia 80-89 (n. 88.272), 83,7% della fascia 70-79 (n. 148.924) e 77,7% della fascia 60-69 anni (n. 189.334).

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

L’Empoli asfalta il Cosenza e vola in Serie A: situazione disperata per i silani

Antonio Battaglia

Mercato Coldiretti nella funicolare, presenti solo prodotti a km 0

Andrea Marino

Alla guida della commissione Risorse Finanziarie il consigliere comunale di Catanzaro Critelli

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content