Calabria7

Cosenza, 13enne denuncia il padre e lo fa arrestare

porto gioia tauro

Ha denunciato il padre che da tempo picchiava la madre, facendolo arrestare. Protagonista una ragazzina tredicenne. L’arresto è stato eseguito dagli uomini della Squadra mobile della Questura di Cosenza.

In carcere è finito un 34enne di Rende (Cs), ritenuto responsabile di maltrattamenti verso familiari. La segnalazione alla Questura, risale allo scorso mese di ottobre, quando dalla figlia tredicenne della coppia ha riferito agli agenti della Squadra Mobile che il padre, in passato arrestato per lo stesso reato, aveva ripreso la sua condotta vessatoria nei confronti della donna, specie quando era ubriaco.

La ragazza era così turbata da non volere stare più in casa con i genitori, preferendo andare a vivere con gli zii. La madre della tredicenne, sentita in questura, inizialmente non aveva confermato i maltrattamenti, parlando genericamente solo di frequenti litigi tra lei e il coniuge, ma dopo un’ulteriore aggressione da parte dell’uomo si è presentata in questura denunciando i fatti. L’uomo maltrattava e picchiava la moglie sistematicamente. Le violenze erano accompagnate da minacce anche di morte. L’uomo, in una circostanza, avrebbe rotto il cellulare della donna per gelosia e spesso la picchiava con schiaffi, pugni e calci e lanciandole contro oggetti.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Lite in centro a Catanzaro, interviene polizia

manfredi

Migranti, nuovo sbarco all’alba nel Reggino

Matteo Brancati

Sfondano con auto saracinesca tabaccheria e svuotano slot machine

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content