Calabria7

Cosenza-Crotone, il derby calabrese fra Davide e Golia

di Antonio Battaglia – Serate del genere valgono il doppio, il triplo della posta in palio. Cosenza-Crotone sarà qualcosa in più di un semplice derby. Una sfida storicamente carica di entusiasmo e intrisa di bellezza, autentico spot per l’intera regione calabrese.

Prospettive diverse, frequenze cardiache identiche: le due squadre si presenteranno al cospetto dei propri tifosi con l’obiettivo di iniziare il 2020 in maniera splendida. E non potrà essere altrimenti, visto il numeroso pubblico che colorerà domani gli spalti del “San Vito-Gigi Marulla”. Azzerati divari tecnici o precedenti, in un derby trionfa storicamente chi sa gettare il cuore oltre l’ostacolo.

Già, il divario qualitativo tra le due contendenti è enorme. Parliamo di differenze nella gestione societaria, nella programmazione, nella capacità di investire e chi più ne ha più ne metta. Il Crotone domani sera lotterà per accorciare di un punto sul Pordenone secondo, a dispetto di un Cosenza che sarà obbligato a incamerare tre punti per evitare di sprofondare nelle sabbie mobili della zona retrocessione.

Gli Squali, forti di un eccellente calciomercato estivo, si permetteranno il lusso di aspettare l’occasione migliore per puntellare un organico molto competitivo. Anche a Cosenza, d’altronde, si sta vivendo di attesa… ingiustificata (per informazioni si può sempre chiedere al presidente Guarascio). Quale tifoso silano si sarebbe aspettato di arrivare al 20 gennaio con un solo rinforzo (Asencio)? L’obiettivo sarà ancora una volta quello di far leva sulla scaltrezza del ds Trinchera o sui miracoli di Braglia?

I giudizi a voi lettori. Intanto, l’adrenalina sale a dismisura. Stroppa ha ripreso per mano un 2019 che sembrava finire nel peggiore dei modi, con tre vittorie consecutive che hanno rigenerato grande entusiasmo, mentre Braglia avrà l’obbligo di invertire un trend casalingo finora inspiegabilmente negativo. Sarà Davide contro Golia, questo non è in discussione. Il finale, quello sì, è ancora tutto da disegnare.

Capitolo formazioni. Il Cosenza tornerà a schierarsi col 3-5-2. Davanti a Perina, atteso il trio difensivo Capela-Idda-Legittimo. A centrocampo, Kanouté affiancherà Bruccini e Broh, con D’Orazio e Bittante sui lati. In avanti, infine, spazio al tandem Rivière-Bàez.

Passiamo al Crotone. Davanti a Cordaz agirà il trio difensivo Golemic-Marrone-Cuomo, mentre a centrocampo Molina e Mazzotta assisteranno la mediana composta da Benali, Barberis e Crociata. In attacco, infine, spazio a Messias e Simy.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Serie B, il Cosenza ai tifosi: “No agli assembramenti fuori dal Marulla”

Antonio Battaglia

Regionali, Pd provincia Cosenza contro Nazareno su rifiuto candidatura Oliverio

Matteo Brancati

Asp Cosenza, Sapia rivendica merito su uscita di scena commissaria Saitta

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content