Calabria7

Cosenza, è finito il tempo delle attese: all’Adriatico bisogna vincere

di Antonio Battaglia – Leggete bene il titolo. Ok, rileggetelo un’altra volta. Senza timore di essere smentiti, lo ripetiamo anche nel sottotitolo: il Cosenza ha finito qualsiasi possibilità di rinviare al futuro i successi.

Servono punti sin da subito, vietato qualsiasi tipo di alibi. Il sorprendente successo odierno del Venezia sul campo del Chievo Verona allunga la distanza dalla zona salvezza a ben sette punti: un abisso, se si considerano i prossimi impegni delicatissimi.

Un abisso se si considera, inoltre, un calciomercato a dir poco deludente: alla squadra sarebbe servito un rinforzo di peso per reparto e, allo stato attuale, i tifosi devono invece fare i conti con nuovi oggetti misteriosi. Eccezion fatta, ovviamente, per Casasola, autentico colpo di mercato dei silani.

Bene, andiamo al dunque. Per questa giornata, il calendario propone la trasferta di Pescara. Già, proprio su quel terreno dove Corsi e compagni conquistarono la storica promozione in Serie B. Dolci ricordi, annebbiati da un presente oscurissimo. Quasi preludio di un ritorno nella terza categoria.

Sarà la partita della svolta anche per l’allenatore dei Lupi, il tanto osannato (ma oramai odiato) Piero Braglia. Il tecnico toscano pare aver esaurito idee di gioco e non è in grado di regalare una chiara identità alla squadra: attenzione, pare lo abbiano capito anche a via Degli Stadi.

Una gara da dentro o fuori che capita, ahinoi, contro un avversario capace di espugnare qualche giorno fa il campo del Pordenone. Difficile ma non impossibile, i rossoblu cercano l’impresa della vita. In caso contrario, beh, lo spettro della Serie C si farebbe terribilmente vicino.

Redazione Calabria 7

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Invalida al 100% guida auto e dirige agenzia, sequestrati oltre 180mila euro

manfredi

Nations League, l’Italia vince e vola in vetta al girone: a segno il calabrese Berardi

Antonio Battaglia

Detenzione ai fini di spaccio, in manette giovane commerciante nel Cosentino

bruno mirante
Click to Hide Advanced Floating Content