Calabria7

Cosenza, Iacucci vuole fermata Frecciargento a Torano-Lattarico

iacucci

Il presidente della Provincia di Cosenza Franco Iacucci vuole la fermata del Frecciargento allo scalo ferroviario di Torano-Lattarico.

Il numero uno di Palazzo del Governo a Cosenza abbraccia l’appello lanciato nei giorni scorsi dai sindaci della zona e dal leader del movimento Diritti civili Franco Corbelli.

Uno scalo ferroviario in più sulla tratta Sibari-Bolzano, inaugurata sul finire dello scorso anno e che ha portato enormi benefici sul litorale jonico cosentino, che sarebbe anche all’area urbana di Cosenza.

 «È sicuramente una battaglia da sostenere, quella dei tanti sindaci e del leader del Movimento Diritti civili Franco Corbelli che stanno chiedendo, in questi giorni, di prevedere una fermata del Frecciargento Sibari-Bolzano allo scalo ferroviario di Torano-Lattarico – dice il presidente della Provincia Iacucci – Accolgo l’appello e mi unisco a loro».

«La fermata in questione interesserebbe un bacino di utenza molto ampio, non solo per i cittadini della Valle del Crati ma anche per quelli dell’area urbana di Cosenza, delle Serre, della Presila, del Savuto.

Infatti, più di 60 comuni per oltre 300mila persone – continua il presidente Iacucci – potrebbero usufruire più agevolmente dell’alta velocità, considerando anche il collegamento con l’A2, il cui svincolo è a pochi minuti. Come si fa notare nello stesso appello, la stazione Torano-Lattarico è stata tra l’altro ammodernata di recente e avrebbe già tutte le caratteristiche per poter gestire un più ampio flusso di viaggiatori».

ANCHE LA STAZIONE DI MONTALTO

Iacucci, inoltre, rilancia. «Ritengo – dice ancora – che non si debba assolutamente rinunciare alla costruzione della nuova stazione di Settimo di Montalto Uffugo anzi occorre sollecitare l’avvio dei lavori.

La stazione a Settimo deve diventare uno snodo cruciale per la sua posizione strategica, proprio al centro dell’area urbana di Cosenza e del suo hinterland e a due passi dall’Università, considerando tra l’altro che la Regione Calabria ha già finanziato con 6,5 milioni i lavori di viabilità complementari e nulla togliendo alla stazione di Torano-Lattarico che rimarrebbe nodo logistico importante per il trasporto merci».

«Stiamo lavorando insieme al ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli per portare più servizi in Calabria – conclude Franco Iacucci – soprattutto nelle aree che versano nel più assoluto isolamento. Perché gli investimenti siano funzionali alla popolazione bisogna tenere conto anche della conformazione territoriale, molto accidentata e variegata, della nostra Regione.

Altrimenti finiremo per servire sempre le stesse zone e per penalizzarne altre. Soprattutto alla vigilia di una stagione estiva che si prospetta particolarmente difficile ritengo sia essenziale implementare i collegamenti in modo intelligente e in tal senso le Istituzioni locali, dalla Regione ai Comuni, devono far sentire la propria voce».

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Ministro De Micheli: “Con Callipo l’impossibile diventa possibile” (VIDEO)

manfredi

D’Ippolito contro l’ordinanza Santelli: “Inammissibile utilizzare discariche già piene”

Mirko

Le commissioni agitano ancora il consiglio regionale

Francesco Cangemi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content