Cosenza, Melicchio: “Pretendere trasparenza servizio idrico”

acqua catanzaro-alt

Il deputato calabrese del Movimento 5 stelle Alessandro Melicchio, sulla questione relativa al servizio idrico, si è rivolto al Comune di Cosenza con concetti chiari.

“Cosa nasconde il Comune di Cosenza sulla qualità dell’acqua che i cittadini hanno bevuto finora? Perchè non viene data una risposta alla mia richiesta di accesso civico come da obbligo di legge?”

“Cosa nasconde il Comune di Cosenza sulla qualità dell’acqua che i cittadini hanno bevuto finora? Perchè non viene data una risposta alla mia richiesta di accesso civico come da obbligo di legge?”

“Il 19 gennaio scorso -prosegue- ho mandato un’istanza di accesso civico per conoscere le date di queste eventuali anomalie accertate dall’Asp, ma non mi è stato risposto nei termini di legge previsti, fissati in 30 giorni. Le norme di legge prevedono espressamente che l’autorità pubblica debba rendere disponibili le informazioni ambientali detenute, concernente lo stato degli elementi dell’ambiente (quali l’aria, l’atmosfera, l’acqua, il suolo, il territorio, ecc.) a chiunque ne faccia richiesta, senza che questi debba dichiarare il proprio interesse, ma la trasparenza al Comune di Cosenza come il rispetto delle normative vigenti, sembra latitare.”

Il deputato Melicchio si è rivolto al Responsabile della prevenzione e della corruzione del Comune di Cosenza, il Segretario Generale Alfonso Rende: “Voglio sperare che ci sia qualcuno che conosca le leggi a Palazzo dei Bruzi e sappia le conseguenze in cui si incorre se non mi sarà data, neanche questa volta, una legittima risposta, perchè io non mi fermerò di certo. Voglio assolutamente sapere – conclude il parlamentare 5 stelle – se e quando i cittadini di Cosenza hanno bevuto acqua non potabile, perche’ saperlo e’ un diritto di tutti i cosentini.

Questa ritrosia del Comune -conclude guidato dal Sindaco Occhiuto a dare informazioni essenziali per la salute dei cittadini mi preoccupa alquanto e rafforza il mio intento di fare chiarezza”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Vista la gravità della ferita è intervenuto l'elisoccorso, che ha trasportato la vittima all'ospedale "Annunziata" di Cosenza
Secondo un sondaggio, il 44% si sente inadeguato e insicuro dovuto all'ipercompetizione a scuola, che rende più difficile imparare
Le iniziative si terranno nella città crotonese dove, nel febbraio 2023, si è verificato il naufragio nel quale hanno perso la vita 94 persone
Il sindacato aderisce alla mobilitazione nazionale del settore edile e metalmeccanico. I numeri degli infortuni sono ancora più allarmanti in Calabria
Arrestati, tra gli altri, due funzionari dell’Agenzia delle Dogane che sarebbero coinvolti in traffico internazionale di sostanze stupefacenti
Fortunatamente ha avuto il tempo e la concentrazione per rallentare
L'indagine: è come se le lavoratrici italiane iniziassero a percepire uno stipendio a partire da febbraio, pur lavorando regolarmente dal 1° gennaio
Le organizzazioni sindacali hanno rimarcato l’"imperante necessità di porvi rimedio già nelle prossime occasioni parlamentari"
I carabinieri stanno indagando per capire dove e come la piccola abbia assunto cannabis
I conducenti sono stati anche denunciati per guida in stato di alterazione causata dall'assunzione di stupefacenti
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved