Calabria7

Covid-19, a Catanzaro la solidarietà non si ferma

covid-19 catanzaro

L’emergenza “Covid-19” a Catanzaro non ha cambiato di molto l’operato dell’associazione di “Assoagry” di Amato.

Certo, le nuove restrizioni causate dal Covid-19 hanno imposto la chiusura del laboratorio di raccolta e distribuzione di abiti e giocattoli donati, ma l’attività primaria dell’associazione di Catanzaro, volta a sfamare circa cento famiglie, prosegue a pieno ritmo. “Nel mese di marzo – tiene a precisare Vittorio Corrado, tra i fondatori dell’associazione assieme alla moglie Nancy Aranzalez, che attualmente la presiede – sono state ben sette le tonnellate di alimenti distribuite agli assistiti di Amato, Miglierina, Marcellinara, Tiriolo, Settingiano e San Pietro Apostolo.”

Gli alimenti di prima necessità, forniti dal Banco Alimentare, dal mercato ortofrutticolo e dalla Coop, con i quali l’associazione è in convenzione, vengono consegnati direttamente a domicilio, nelle sei ore giornaliere che i volontari, a bordo del furgone stracarico di cassette, dedicano a turno alla distribuzione. Degli assistiti, infatti, i volontari di “Assoagry” conoscono l’indirizzo di casa, le abitudini, ma soprattutto lo stato di necessità, in virtù di una relazione rinsaldata negli anni e  curata giorno per giorno, indipendentemente dall’emergenza di oggi. Così afferma una nota stampa CSV Catanzaro.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Meteo, previsto peggioramento: temporali e diminuzione delle temperature su tutta la regione

Matteo Brancati

Gestione rifiuti non autorizzata, denunciata ditta di comune Catanzarese

Andrea Marino

Scontro Polimeni-Giletti: per Striscia La Notizia é fake news

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content