Calabria7

Covid-19, buoni spesa: oltre 2000 richieste a Cassano All’Ionio

catanzaro buoni spesa

In pochi giorni, decorrenti dall’attivazione da parte del Comune di Cassano All’Ionio, della  Task Force Sociale, sono pervenute oltre 2000 domande, di cui alcune incomplete e altre prive di requisiti

Sono già sessanta le famiglie che, in ossequio delle leggi, regolamenti e rispetto della cronologia istruttoria, hanno già ottenuto i voucher spesa del taglio da 20 euro fino alla concorrenza del valore complessivo spettante, da spendere presso gli operatori commerciali convenzionati. La valutazione delle condizioni per l’assegnazione dei voucher spesa viene effettuata a cura dell’Ufficio dei Servizi Sociali dell’ente, che una volta istruita la pratica comunica al richiedente l’ammissione o l’esclusione al beneficio e l’eventuale modalità di erogazione. Ne hanno dato comunicazione il sindaco Gianni Papasso e l’assessore delegata alle politiche sociali, Elisa Fasanella.

E’ appena il caso di ribadire che della tasck force fanno parte il segretario comunale Ciriaco Di Talia, il responsabile del Settore Affari Generali, Marcella Murfone, l’assistente sociale Marilena Occhiuzzi,  i funzionari Sebastiano Rendo, Concetta Gardi ed Elena Ferrari e due assistenti sociali esterne. La loro missione è quella di destinare la quota dell’80% del contributo assegnato, pari ad € 147.120,00 per l’acquisizione di buoni spesa utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari e la restante quota del 20% del contributo assegnato, pari ad € 36.771,81 per l’acquisizione di generi alimentari o prodotti di prima necessità. A oggi, hanno riferito gli amministratori locali, sono circa 60 i nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da COVID-19, in stato di bisogno, per soddisfare le necessità più urgenti, che superata la relativa istruzione dell’istanza, hanno già beneficiato dei buoni spesa per approvvigionarsi di generi alimentari di prima necessità presso gli esercizi commerciali convenzionati con l’ente locale, per un importo complessivo pari a 13 mila euro circa.

L’ufficio preposto all’esame delle domande, ha riferito il sindaco Papasso, sta lavorando a ritmo sostenuto per cercare di dare più risposte, in tempi brevi, ai tanti richiedenti che versano in difficoltà socio-economiche. L’impegno degli operatori della tasck force, è proseguito anche nella giornata di sabato santo, per poter consentire a più famiglie la spesa di generi alimentari, soprattutto alla vigilia della ricorrenza della Santa Pasqua. Il sindaco Papasso e l’assessore Fasanella, hanno colto, l’occasione sia per ricordare che gli interessati potranno produrre richiesta per beneficiare dei voucher spesa del fino al 30 aprile prossimo, che augurare a tuta la comunità locale gli auguri più sentiti di una serena Pascqua, auspicando una prospettiva migliore lontana dall’emergenza legata al COVID-19.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Fondi Ue, pubblicati 50 avvisi per 600 milioni

Matteo Brancati

“La sorte dei medici del Suem 118 di Cosenza: salvano vite ma restano precari”

Damiana Riverso

Covid in Calabria: vertiginoso aumento dei contagi, sindaco istituisce zona arancione

Maria Teresa Improta
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content