Calabria7

Covid-19, fuori casa a spacciare e assumere droga: 2 arresti e 3 denunce 

furto Reggio Calabria

Personale della Polizia di Stato, in servizio al Commissariato di P.S. Corigliano-Rossano, in questi giorni sta effettuando una serie di controlli straordinari del territorio per verificare il rispetto della quarantena a causa del Covid-19

Numerosi i servizi programmati e finalizzati alla prevenzione dei reati in genere e, più in particolare, volti a reprimere il fenomeno dello spaccio di stupefacenti. Nello specifico, personale della Polizia di Stato in servizio alla Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato P.S. di Corigliano-Rossano ieri ha tratto in arresto P.V. Rossanese di anni 22 e P.V. ucraino di anni 21. I due venivano sorpresi in un casolare abbandonato intenti a ripartire in dosi della sostanza stupefacente del tipo marijuana per un totale di quasi 100 gr.; venivano altresì rinvenuti un bilancino di precisione e banconote di vario taglio pari a 600€. Inoltre, durante le operazione, il personale della Polizia di Stato identificava e successivamente denunciava altri 3 giovani che si erano portati all’interno del casolare per fare “rifornimento” di sostanza stupefacente. Tutte e cinque sono stati sanzionati inoltre per le violazioni previste per il contenimento del COVID-19.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Morra fa il punto su sanità ed elezioni europee

Matteo Brancati

Droga nel bagagliaio, in manette fratelli

manfredi

Morte sospetta ospedale Cosenza, Codacons ‘chiama’ ministro Grillo

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content