Calabria7

Covid-19, Rai1 documenta i supermercati in cui entri dopo aver misurato la febbre

(D.C.) – A Roma, in cui di sicuro tutti i numeri sono 40-50 volte superiori a quelli di qualunque città della Calabria, è da alcuni giorni invalsa una pratica in vari supermercati della città.

Si tratta della misurazione della temperatura corporea di tutti i clienti che entrano a fare la spesa.

A documentarlo pochi minuti fa la nota trasmissione pomeridiana di Rai1, ‘La vita in diretta’, peraltro co-condotta – insieme a Lorella Cuccarini – dal giornalista di origini catanzarese Alberto Matano.

Il programma ha dunque mostrato la corsia simile a quella delle postazioni vicine ai ceck-in degli aeroporti, vale a dire quelle delimitate dal nastro divisorio, all’interno di cui il singolo acquirente fa la fila fino a essere ‘controllato’ da un operatore munito di termometro elettronico.

Al di là di questa misura, c’è però chi in tutta Italia invoca il contingentamento delle persone che possono chiedere l’autorizzazione per uscire ad acquistare cibo in una famiglia o la limitazione del numero di volta a settimana in cui ci si può recare a far questo.

Un provvedimento estremo, ma forse necessario. 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Catanzaro, troppa puzza dal depuratore: quartiere Lido alle prese con il cattivo odore

Matteo Brancati

Maltempo, foce Corace spostata di cento metri a Catanzaro

nico de luca

Catanzaro, Codacons: “Abramo sospenda sperimentazione 5G”

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content