Calabria7

Covid, a Locri un morto e oltre 50 casi: il sindaco chiude due scuole

scuola in presenza

“Una nuova vittima e una situazione preoccupante nelle ultime ore nella nostra città. Sono, purtroppo, diciassette i cittadini che fino ad oggi hanno perso la vita a causa del maledetto Covid”. Lo scrive sulla sua pagina Facebook il sindaco di Locri, Giovanni Calabrese.

“Stiamo vivendo giornate di grande angoscia e tensione. Ieri – prosegue – una delle principali attività commerciali cittadine ha registrato un elevato numero di soggetti positivi tra i dipendenti che si erano sottoposti responsabilmente a tampone, a seguito di nostra richiesta. Oggi stessa sorte per un call center e due scuole dell’infanzia private, chiuse a causa della presenza di casi covid tra dipendenti, genitori e bambini. Altre attività commerciali sono coinvolte e si stanno effettuando tutti i controlli necessari. Purtroppo, proprio nel momento in cui avevamo raggiunto il dato più basso dei soggetti positivi negli ultimi mesi, abbiamo avuto invece un’impennata dei contagi con conseguente preoccupazione e angoscia su tutto il territorio cittadino”.

L’appello ai cittadini

Nel fare il punto sulla curva pandemica sul territorio, il primo cittadino sottolinea anche che “i soggetti certi risultati positivi sono oltre cinquanta e circa centocinquanta in quarantena obbligatoria precauzionale. Grazie a un lavoro sinergico tra Amministrazione comunale, Arma dei Carabinieri e Prefettura vi è un monitoraggio costante dei dati con la ricostruzione dei contatti dei soggetti positivi. Ancora una volta ci vediamo obbligati a rivolgere un appello ai cittadini alla massima prudenza. Il Covid con le sue varianti è tornato all’attacco e non possiamo sottovalutare nulla, servono serietà e responsabilità. Siamo stanchi di queste costanti difficili situazioni ma con impegno, forza e determinazione supereremo anche questa nuova difficile prova. L’Amministrazione – termina – esprime sincere condoglianze ai familiari dell’ennesima vittima di questa tragedia”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

“Spiaggia libera” a Pizzo in cambio di assunzioni, chiesto il processo per Gianluca Callipo

Mimmo Famularo

Rubano furgone, arrestati due catanzaresi

manfredi

Identificato l’uomo che diede origine al vasto incendio divampato per due giorni nel Cosentino

Maria Teresa Improta
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content