Calabria7

Covid, aumento dei casi nonostante le vaccinazioni: il “paradosso cileno”

pfizer moderna

Da circa due settimane il Cile è rientrato in un lockdown quasi totale, per l’aumento dei contagi da Coronavirus, in crescita nonostante la campagna di vaccinazione di massa anti-Covid. Oltre 7 milioni di persone – su 18 milioni di abitanti – hanno già ricevuto almeno una dose. Nonostante il Paese abbia uno dei più alti tassi di vaccinazione al mondo, la risalita dei nuovi positivi non accenna ad arrestarti.

Cosa sta succedendo?

Il cosiddetto “paradosso cileno”, come riportato dal Corriere della Sera, ha più di una possibile spiegazione. Un motivo potrebbe essere quello della “scarsa” efficacia dei vaccini anti-Covid utilizzati nello Stato sudamericano e, in particolare, del preparato cinese Sinovac. Uno studio dell’Universidad de Chile sui risultati della campagna di vaccinazione del Cile, dove si utilizza principalmente il vaccino cinese Sinovac (93%), ha dimostrato che l’efficacia del vaccino cinese nel prevenire le infezioni da Covid è di circa il 54% nei soggetti che hanno ricevuto anche la seconda dose.

Un’altra possibile spiegazione del continuo incremento dei casi potrebbe essere legato, secondo quanto scritto dal New York Times, al fatto che i cileni, dopo le prime riaperture, abbiano abbassato troppo la guardia. “L’immunizzazione non sostituisce la prevenzione. I vaccini sono solo uno degli strumenti per frenare i contagi ma non possiamo dormire sugli allori solo perché ci siamo vaccinati”, ha dichiarato Maria Van Kerkhove, responsabile dell’unità tecnica anti-Covid dell’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms).

Sulla stessa lunghezza d’onda il virologo italiano Andrea Crisanti: “Non si può pensare che il vaccino risolva tutto automaticamente se non si fa un monitoraggio sulle varianti e se non si fa una blindatura dei movimenti transnazionali. Il Cile ci dice esattamente cosa può succedere se si usa un vaccino che non ha una grande capacità protettiva, allo stesso tempo se non si fa attenzione all’entrata delle varianti e si lascia liberi tutti con movimenti internazionali. Non ci vuole la sfera di cristallo”, ha dichiarato il ricercatore all’Ansa.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Covid, aumentano i contagi: “Maggiori tutele per il personale scolastico”

Giovanni Bevacqua

Aggiornamento rete oncologica, anche Iacucci si schiera contro i commissari

Giovanni Bevacqua

Nizza, attacco vicino alla chiesa di Notre Dame, 3 morti

Damiana Riverso
Click to Hide Advanced Floating Content