Calabria7

Covid, Cts: “Se ci sono rischi dalle varianti, costretti a chiudere le scuole”

rientro in classe

Se l’evoluzione del contagio di coronavirus in Italia “evidenzia rischi reali all’interno delle scuole, non possiamo ignorarli”. E’ quanto afferma il coordinatore del Cts, Agostino Miozzo, aggiungendo: “Se anche nel nostro Paese verrà fuori che ragazzi e bambini sono portatori, certamente si deve chiudere, anche se questa prospettiva mi provoca un grande dolore”.

“Soluzione? Lockdown totale per altri due mesi”

Lo stesso Miozzo, in un’intervista a La Repubblica, ha spiegato anche quella che per lui sarebbe la “terapia più efficace” al Coronavirus: ”Un lockdown totale per altri due mesi, ma non possiamo permetterci questa terapia: il Paese è in grave sofferenza con milioni di persone in  stato di assoluta precarietà e il governo non è in grado di supplire alle necessità”. Miozzo evidenzia perché è importante mantenere un equilibrio tra le necessità di alcune settori e i rischi legati alla pandemia. Come nel caso della riapertura dei ristoranti la sera: “Sarebbe anche possibile se solo fossimo in grado di garantire un rigoroso meccanismo di controlli, cosa che fino ad ora non è stato”.

 

 

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Meteo, Capodanno soleggiato: alla Befana neve a bassissima quota

Matteo Brancati

Stroncato da un malore sul campo di calcetto, 29enne muore mentre commemora il fratello

bruno mirante

SS 106, inaugurata la variante Anas che evita Palizzi (VIDEO)

nico de luca
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content