Calabria7

Covid, in Argentina finisce il lockdown di 8 mesi: “La popolazione soffre la fame”

argentina

Si avvia verso la fine in Argentina, dopo oltre 7 mesi, il lockdown più lungo del lungo del mondo, che lascia risultati non convincenti nella lotta al Coronavirus e una popolazione letteralmente alla fame. Come annunciato dal presidente Alberto Fernández, la capitale Buenos Aires e la sua provincia, dove vive un terzo dei cittadini argentini (16 milioni su 44), sono passati dal regime di quarantena in vigore dal 20 marzo a una fase di semplice distanziamento sociale.

L’Argentina resta il nono paese al mondo per numero di casi di Covid: un milione e 242mila, con 33.560 morti. E lo stesso presidente peronista Fernández ammette che “il problema è lungi dall’essere risolto”, con oltre 4.500 mila persone in rianimazione e una occupazione dei letti da parte dei malati di coronavirus di oltre il 60%.

L’economia reale e la vita delle persone sono a pezzi. “Una famiglia su quattro non ce la fa proprio poiché vivevano di ‘changas’, di lavori alla giornata”. Il professor Eduardo Donza, economista dell’Università Cattolica Argentina, ha raccontato all’agenzia cattolica AgenSir i risultati di un primo studio: “È completamente al palo il 45% dei piccoli imprenditori e commercianti. Ma i problemi esistono anche per quel 35% di lavoratori stabili e in regola. Il calo complessivo della produzione supera il 50% e ci sono ripercussioni sulle imposte incassate dagli enti pubblici. Solo a Buenos Aires crollano del 40%”.

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Emergenza Covid, pranzo e cenone in famiglia? Si apre uno spiraglio

Giovanni Bevacqua

Trapani, getta neonato dalla finestra per paura di confessare la gravidanza ai genitori

Damiana Riverso

Agguato mortale a De Fazio, ricercato un imprenditore

Giovanni Bevacqua
Click to Hide Advanced Floating Content