Calabria7

Covid, l’impegno dell’unità di Chirurgia maxillo-facciale del Mater Domini di Catanzaro

chirurgia cosenza

Dall’inizio della pandemia da Covid-19 ad oggi, l’U.O.C. di Chirurgia Maxillo-Facciale dell’A.O.U. Mater Domini di Catanzaro, diretta dalla professoressa Maria Giulia Cristofaro, unica unità operativa pubblica che opera in Calabria, non si è mai fermata garantendo interventi di chirurgia oncologica e traumatologica, sia in regime ordinario che in urgenza e anche su pazienti Covid positivi.
“Le suddette patologie – spiega infatti Cristofaro – non possono conoscere periodi di chiusura e pertanto i calabresi sappiano che possono e devono continuare ad usufruire della nostra presenza e professionalità sul territorio. In questo scenario pandemico, fondamentale per l’attività chirurgica è stata la gestione multidisciplinare del paziente (anestesisti, rianimatori, infettivologi, radiologi, nutrizionisti, etc.), ma soprattutto l’impegno profuso dai dirigenti medici, dagli specializzandi, dal gruppo infermieristico e socio-sanitario coordinato dalla caposala Anna Varano, afferenti al reparto di Chirurgia Maxillo-facciale”.
“L’applicazione di tutte le misure preventive mirate al controllo della diffusione del coronavirus durante il management dei pazienti trattati – continua la prof.ssa Cristofaro – si è resa possibile anche grazie alla collaborazione ed integrazione tra l’Università e l’Azienda Ospedaliera Mater Domini. A tal proposito l’U.O.C. ha prontamente aderito alla campagna di vaccinazione anti-Covid, anche in considerazione del tipo di patologie da noi trattate”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Festa della Repubblica, la Fanfara dei carabinieri in concerto al Teatro Politeama di Catanzaro

Alessandro De Padova

Marcellinara, approvato bilancio di previsione

Matteo Brancati

Calabria, qualcosa sta cambiando. Gratteri: i cittadini si fidano di noi

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content