Criminalità organizzata, 260 beni confiscati destinati ad associazioni del terzo settore

Corda: "Mettere assieme le forze di tutti gli enti fa compiere un salto di qualità nella gestione di questa attività"
sindaci occhiuto

“Il salto di qualità sui beni confiscati da parte della nostra Agenzia e anche da parte della Regione Calabria è stato importantissimo”. Lo ha detto il direttore dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni confiscati alla criminalità organizzata, prefetto Bruno Corda, intervenendo alla Conferenza nazionale organizzata dalla Regione Calabria. “Intanto perché con il protocollo che abbiamo sottoscritto pochi mesi fa, il primo tra l’altro a livello nazionale – ha aggiunto Corda – è stato previsto un fatto decisivo, e cioè che l’amministrazione regionale sostenga effettivamente e fattivamente i Comuni, soprattutto quelli più piccoli, in cui sono ubicati i beni confiscati”.

Finanziamenti comunitari

Finanziamenti comunitari

“Non è tanto un problema di finanziamenti quanto quello della necessità di individuare dove reperire i finanziamenti – ha continuato -. La maggior ragione se si tratta di finanziamenti di carattere comunitario che richiedono una forte attenzione soprattutto quando si tratta di piccoli comuni poco attrezzati sotto questo aspetto. Mettere assieme le forze di tutti gli enti pubblici, statali, regionali e locali e naturalmente i soggetti del Terzo settore, fa compiere un naturale salto di qualità alle attività che devono essere svolte. É già da un pezzo che stiamo assegnando i beni direttamente al Terzo settore. Abbiamo dato in consegna 260 dei circa mille beni che erano stati segnalati alle associazioni. Quindi stiamo andando davvero molto avanti su questo”. “Per il futuro – ha detto ancora il direttore dell’Agenzia – stiamo pensando ad una ‘vetrina’ in cui esporre i beni da assegnare sia agli enti pubblici che a quelli del Terzo settore”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Serie D
Il Trapani espugna Locri e va a +10 sul Siracusa, sconfitto ieri a San Luca
Due le operazioni di salvataggio, la segnalazione arrivata da Alarm Phone. Chiesto un porto sicuro più vicino possibile
L'assassino lo aspettava sotto la sua abitazione, forse aiutato da un complice
Il caso
Sulla spinosa vicenda Calabria7 ha chiesto il parere del noto legale vibonese che dopo aver studiato le carte è arrivato a questo risultato
Il giovane, italiano di origine marocchina, stava spingendo a mano il suo veicolo per prendere al volo il bus con gli amici, ma è stato centrato dal mezzo pubblico
Il tecnico di Cessaniti, attuale ct della Slovacchia, potrebbe guidare gli azzurri con il fido Hamsik come vice
l'analisi
40 gol segnati e 36 subiti: dopo venticinque giornate di campionato, le cifre definiscono bene le due facce del Catanzaro
La relazione all'Istituto scolastico: "In classe non si riconosce il rispetto per le persone o le regole"
"La lotta instancabile condotta dai lavoratori ha dato i suoi frutti dopo oltre un anno di impegno e determinazione"
Quattro i veicoli coinvolti nel tamponamento. Traffico bloccato in direzione nord
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved