Calabria7

Crotone, poliziotti sventano possibile sparatoria: plauso Coisp

Commisso_KR

Il sindacato di Polizia COISP di Crotone sente il dovere di esprimere un forte elogio e parole di apprezzamento nei confronti dei colleghi delle volanti per gli eccellenti risultati che si continuano ad ottenere.

Grazie alla caparbietà e alle spiccate qualità professionali dei ragazzi sempre in prima linea. è stato possibile assicurare alla giustizia in flagranza di reato un cittadino crotonese resosi responsabile del reato di detenzione e porto in luogo pubblico di armi od oggetti atti ad offendere.

Nella fattispecie mentre una volante PS transitava nella zona di competenza per il controllo del territorio, gli agenti notavano un gruppo di persone che discutevano animatamente. Una di loro –  successivamente tratta in arresto – alla vista della pattuglia, effettuava un movimento sospetto per disfarsi velocemente di qualcosa. I poliziotti con prontezza e professionalità riuscivano a fermare tutti i soggetti interessati ed effettuata perquisizione personale trovavano dapprima un caricatore con 6 cartucce nella tasca del soggetto per poi  recuperare una pistola Beretta Calibro 6.35 con matricola abrasa e con caricatore inserito.

Ancora una volta – scrive il segretario provinciale del COISP crotonese Antonio Commisso – grazie ai nostri ‘angeli in divisa’ un possibile scenario di fuoco è stato scongiurato.

La nostra organizzazione sindacale esprime parole di elogio per tutti i colleghi intervenuti ed è certa che il signor Questore quale autorità di pubblica sicurezza e massimo referente della Polizia di Stato nella provincia, esprimerà presto un giusto riconoscimento per l’operato di questi poliziotti i quali  che per la professionalità e la fermezza dimostrata meritano certamente di essere premiati.

 

 

 

 

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Trovato con armi, munizioni e 20 ghiri in una gabbia: arrestato 58enne nel Reggino

Mirko

Scossa di terremoto di magnitudo 3.2 al largo della Calabria

Mirko

Emergenza Covid, l’allarme dei pediatri cosentini: “Non riaprite le scuole”

Giovanni Bevacqua
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content