Crudeltà contro gli animali: cani avvelenati con pasta e acqua contaminate nel Catanzarese

Muoiono dopo ore di agonia: la denuncia dell’associazione Gaia Animali & Ambiente. Il reato può comportare fino a 2 anni di carcere

Nei giorni scorsi a Falerna (Cz), è stata segnalata la scoperta di diversi cani morti avvelenati, apparentemente mediante l’uso di pasta e acqua contaminata. L’associazione Gaia Animali & Ambiente ha formalizzato la denuncia attraverso il suo avvocato, Eleonora Carchedi, depositando una querela presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Lamezia Terme. Nel quartiere Meraglia a Lamezia Terme, nei pressi di una rotatoria, è stato rinvenuto un altro cane avvelenato, che è stato salvato poiché trasportato tempestivamente in una clinica veterinaria. Si ritiene, in quest’ultimo caso, che il fatto possa essere stato ripreso da qualche telecamera situata nei pressi della zona.

Reato punito dal codice penale

Reato punito dal codice penale

“L’avvelenamento e l’uccisione di animali sono reati puniti severamente dal nostro codice penale”, spiega il presidente nazionale di Gaia Animali & Ambiente, Edgar Meyer, che ha firmato la denuncia. “Ed è un reato particolarmente odioso e vigliacco. Gli animali, vittime incolpevoli di ignoranza e inciviltà, muoiono dopo agonia e sofferenze che solo persone sadiche e crudeli possono causare. Queste persone vanno fermate e punite”, conclude Meyer. Gaia Animali & Ambiente ricorda che, come recita l’art. 544 bis del Codice penale, chiunque per crudeltà o senza necessità cagiona la morte di un animale è punito con la reclusione da quattro mesi a due anni. “È necessario un cambio culturale”, sottolinea l’avvocato Carchedi, “che passa anche attraverso indagini e sentenze esemplari”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Antonio Decaro ha partecipato ad un incontro in Calabria con il senatore Nicola Irto, l'arcivescovo Giovanni Checchinnato e il sindaco Caruso
In programma numerosi appuntamenti durante due giorni, con maschere, sfilate e divertimento per i grandi e i piccoli
L'anno scorso le denunce di infortunio con esito letale sono state 1.041 in tutto il Paese, 49 in meno rispetto al 2022
L’iniziativa sarà aperta al pubblico e avrà lo scopo di valorizzare gli investimenti dell’amministrazione regionale nel settore turistico
Al convegno Fidapa ne discuteranno primari ospedalieri, ostetriche, docenti e avvocati all’istituto tecnico Malafarina di Soverato
La salma e la documentazione sanitaria sono state sequestrate per gli accertamenti. La verifiche medicolegali dovranno determinare le cause del decesso
Sul luogo carabinieri, polizia e polizia locale. Nessuna ipotesi è esclusa al momento, compresa quella di un gesto volontario
Il sindaco Giuseppe Falcomatà ha omaggiato la centenaria reggina con una targa di auguri e un omaggio floreale
Durante i controlli della Polizia di Stato nel Catanzarese gli agenti hanno trovato cocaina, hashish e due bilancini di precisione
La città ha rinsaldato il proprio legame con l'indimenticato maestro e cittadino onorario
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved