Calabria7

Cuda (Pd): “Ad Oliverio dignità che gli è stata sottratta”

La decisione della Cassazione che ha revocato il provvedimento restrittivo dell’obbligo di dimora per il presidente della Regione Mario Oliverio restituisce alla persona Mario Oliverio, prima ancora che al politico una dignità che per lunghi mesi gli e’ stata sottratta.

Lo afferma il segretario provinciale del Pd, Gianluca Cuda.

“È finito un lungo e freddo inverno. E’ arrivata la primavera”.

Questo il commento liberatorio rilasciato a caldo da Oliverio quando gli è stata comunicata la decisione dell’Alta Corte.

Pensiamo che con questa decisione si ripristini il normale confronto e la normale dialettica che deve sempre essere mantenuta tra la politica e altri organi dello stato e nel contempo, l’annullamento del provvedimento restrittivo dell’obbligo di dimora, ristabilisce daccapo il giusto equilibrio tra le forze politiche, in vista delle prossime elezioni regionali. Infine, con tale annullamento un pensiero deve essere rivolto alla Calabria e ai cittadini Calabresi: la Cassazione restituisce loro e a questa terra la necessaria ed indifferibile condizione ad essere amministrata e governata, senza che vi sia l’onta di provvedimenti giudiziari nei confronti di chi quattro anni or sono è stato chiamato a questa difficile e gravosa responsabilità.

Detto tutto questo, resta ferma la nostra fiducia nei confronti della magistratura che nel potere giudiziario.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Catanzaro, Abramo: “Su regolamento polizia urbana recepite disposizioni Decreto sicurezza”

Matteo Brancati

Asp Catanzaro sciolta per mafia fino al 2021: emerso quadro allarmante

manfredi

Foibe e confine orientale, il 10 giugno seminario di formazione per docenti

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content