Calabria7

Dal 2027 i defunti californiani potranno essere trasformati in concime

E’ a basso impatto ambientale, fornisce concime alla terra e si esaurisce nel giro di un mese. Stiamo parlando di un nuovo metodo di sepoltura alternativo a quello classico o alla cremazione, e sarà introdotto in California. Si chiama “terramazione” e consiste nella riduzione organica del corpo umano sul suolo. Il procedimento prevede che i resti della persona vengano messi in un contenitore d’acciaio e coperti di materiale biodegradabile. Una decomposizione del defunto “molto più ecologico degli altri, visto che non contribuisce alle emissioni inquinanti nella nostra atmosfera” dichiara l’ecologista Cristina Garcia, tra i sostenitori della nuova normativa. “Incendi, siccità estrema, ondate di calore ci ricordano che il cambiamenti climatico è in atto e dobbiamo fare tutto il possibile per limitare le emissioni di metano e anidride carbonica”, scrive in un tweet. In Italia non è ancora possibile farlo, mentre in America sta prendendo piede.

Lo Stato della California ha appena approvato la legge che permetterà dal 2027 di applicare questo metodo di sepoltura alternativo, completamente ecologico. L’ azienda di servizi funebri si occupa di preparare la salma in una bara ermetica in materiale deperibile con un mix di erba medica e segatura, in modo che i composti organici trattengano il calore necessario a garantire la decomposizione. Il processo si esaurisce nel giro di un mese ed evita l’impiego dei forni tagliando anche i consumi energetici che la cremazione comporta. Il compostaggio umano si può considerare un metodo di smaltimento al 90 per cento più green. Lo spiega Micah Truman, amministratore dell’azienda di servizi funebri americana “Return Home: “per bruciare un corpo con metodi tradizionali di cremazione, che richiedono fino a 650°C di temperatura, servono circa 135 litri di carburante per poi immettere nell’atmosfera 245 kg di CO2“. Il materiale organico che ne deriva viene poi utilizzato come concime per orti e giardini.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Covid, in Italia sono più i guariti che i nuovi contagiati. Tanti i positivi non accertati

Alessandro De Padova

Un pensionato di 82 anni ha trovato e restituito uno zaino con 600 euro

Alessandro De Padova

Muore 47enne a Novi Ligure, madre sospetta sia colpa del vaccino e presenta un esposto

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content