Calabria7

D’Alessandro (IRIC): “Nostro compito non è indicare problemi, ma risolverli”

“Sono davvero soddisfatto del mio risultato, poiché è maturato come un lavoro di squadra con tanti amici e sostenitori.

Così Felice D’Alessandro, candidato consigliere di Io Resto in Calabria con Pippo Callipo – Tante persone mi sono state a fianco in una campagna elettorale breve, difficile e su un territorio vasto come quello della provincia di Cosenza. Le oltre 3.600 preferenze sono un segno di stima nei miei confronti, ma soprattutto la dimostrazione che stando sul territorio, valorizzando e ascoltando le persone, queste hanno ancora fiducia nella politica e in chi fa politica.

La sorpresa più bella per me è stata il riscontro avuto nell’area urbana. A Cosenza essere il più votato dell’intera coalizione di centrosinistra è un segnale che mi gratifica per tutto il lavoro fatto, mi inorgoglisce e mi carica di tanta responsabilità verso la città. Così come il supporto ricevuto a Rende, grazie ad un percorso iniziato ben prima della mia candidatura, per il rapporto stretto nato in modo naturale con tanti giovani, e non, impegnati in politica nella città.

E potrei continuare con tanti altri comuni e gruppi di amici che mi hanno sostenuto.

A tutti va un grazie di vero cuore e la promessa di un impegno concreto: questo è un punto da cui tutti insieme dobbiamo partire per contaminare la provincia di Cosenza e la Calabria tutta. Lo dobbiamo fare con una nuova politica che sa parlare alla gente, sappia attivare e animare i territori e sappia soprattutto creare una visione credibile da concretizzare per i giovani e per tutti i calabresi.” “L’esperienza calabrese deve prendere spunto da quanto accaduto in Emilia Romagna – conclude D’Alessandro -. L’esempio della mobilitazione popolare per Bonaccini ci deve indicare la strada da seguire.

Abbiamo davanti il tempo necessario per dare alla Calabria la speranza che riporti i cittadini al voto e una classe politica di cui essere finalmente orgogliosi. Io continuerò a fare il sindaco di Rovito con ancora più impegno di prima, visto che la mia comunità mi è stata vicina e non mi ha fatto mancare affetto e sostegno anche in questa battaglia delle regionali, ma concentrerò tante energie anche nel supporto ai consiglieri regionali eletti, cui vanno le mie congratulazioni, al Presidente Callipo che sono certo in Consiglio Regionale guiderà una saggia e produttiva opposizione, e infine, per la creazione di un’alternativa credibile al centro destra e al sovranismo, perché il nostro compito non è indicare i problemi, ma risolverli.”

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Cosenza, è arrivato il momento decisivo: contro il Benevento per tornare a sorridere

Antonio Battaglia

Cassano, si ferisce alla gamba con motozappa: grave

manfredi

Deve espiare pena del 2014, arrestato 31enne nel Cosentino

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content