Calabria7

Dalla festa al dolore, 20enne uccide operaio davanti un bar

20enne uccide operaio

Dinamica dell’omicidio ancora tutta da ricostruire forse a causa di una lite: a nulla servono gli interventi dei soccorritori

Si chiama Daniel Loi, il giovane di 20 anni di Bari Sardo, arrestato stamattina e accusato di essere responsabile dell’omicidio di Massimo Piroddi, 44 anni operaio del paese ogliastrino. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, durante una lite tra i due, scoppiata per futili motivi ieri sera durante i festeggiamenti per Sant Antonio con i tradizionali falò, Loi avrebbe spinto violentemente Piroddi che avrebbe sbattuto la testa sui gradini di un marciapiede cadendo riverso in una pozza di sangue.

Il colpo è stato talmente forte che neanche i soccorritori del 118, arrivati subito sul posto, sono riusciti a salvargli la vita. Proseguono intanto le indagini dei carabinieri della Compagnia di Lanusei attraverso gli interrogatori delle persone presenti in quel momento in corso Vittorio Emanuele. Ulteriori elementi potrebbero arrivare anche dall’interrogatorio, da parte del magistrato di turno, del giovane arrestato per omicidio preterintenzionale.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Prende a bastonate la moglie incinta, denunciato 30enne

Andrea Marino

Scontro tra due auto sulla statale 106, due feriti: uno è grave

Matteo Brancati

Esce di casa e viene travolto da auto, muore sul colpo un bimbo di 12 anni

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content