Calabria7

Dalla Russia: elaborato farmaco, la Meflochina per battere il Covid

L’Agenzia federale di biologia medica della Federazione Russa ha annunciato di aver elaborato un farmaco per il trattamento del coronavirus. Lo rende noto il sito Sputniknews. In una nota, L’Agenzia comunica di aver predisposto il farmaco basandosi sui principi attivi della Meflochina, utilizzata per combattere la malaria.

Nel comunicato si specifica che l’elaborazione del medicinale è stata effettuata presso il centro scientifico Farmzashita con l’ausilio di dati provenienti da Cina e Francia. La direttrice dell’Agenzia Veronika Skvortsova spiega che “il farmaco blocca con un alto grado di selettività l’effetto citopatico del coronavirus, impedendo la sua riproduzione; inoltre l’azione immunosoppressiva della Meflochina impedisce eventuali reazioni infiammatorie causate dal virus. L’aggiunta di antibiotici macrolidi e di penicillina sintetica non solo neutralizza l’insorgenza di un’infezione batterica ma permette anche di incrementare la concentrazione di antivirale nel sangue e nei polmoni”.

Secondo l’esperta, il nuovo medicinale potrà essere utilizzato per curare pazienti affetti da Covid-19 indipendentemente dalla gravità delle loro condizioni di salute.  La Meflochina, si precisa inoltre nel comunicato, verrà impiegata per la realizzazione di un preparato efficace per la profilassi.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coronavirus, la Cina inizia sperimentazione sui topi: vaccino più vicino

Andrea Marino

Coronavirus: seconda vittima italiana, paziente 1 stabile

Andrea Marino

Coronavirus, senza lockdown in Italia 600 mila contagi

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content