Serie B

Dall’Inferno al Paradiso, incredibile Catanzaro: agguanta il Brescia all’ultimo respiro e cala il poker al 120′

Giallorossi a un passo dall'eliminazione ma al 7' di recupero del secondo tempo regolamentare Donnarumma trova il due a due e regala la semifinale con la Cremonese

A un passo dal game over, il Catanzaro torna in vita all’ultimo istante dell’ultimo minuto di recupero dei tempi regolamentari. Sul cronometro scorre il 97′ quando Donnarumma sugli sviluppi di un calcio d’angolo trova il gol del due a due agguantando un pari insperato. Il match va ai supplementari e al termine di 120′ giocati al cardiopalma e tra tante sofferenze le Aquile passano al turno successivo eliminando un Brescia che sentiva profumo d’impresa e che invece si è dovuto arrendere alla caparbietà dai giallorossi e alle mosse di Vivarini, bravissimo e anche fortunato a trovare dalla panchina le soluzioni giuste per continuare a coltivare il grande sogno della Serie A. Iemmello segna ancora ma a salvare il Catanzaro ci pensa Donnarumma. Dall’Inferno al Paradiso con Ceravolo rianimato all’ultimo istante e dramma sportivo collettivo evitato a un passo dal triplice fischio finale. Poi i supplementari, il gran gol di Brignola a firmare il sorpasso finale e la doppietta di Iemmello per il sipario che vale il trionfo e la qualificazione con biglietto per Cremona.

Brescia due volte in vantaggio

Brescia due volte in vantaggio

Ritmi altissimi al Ceravolo con il Catanzaro che gioca per vincere pressando subito alto il Brescia. Il 4-3-1-2 delle rondinelle è a trazione anteriore e al primo affondo Galazzi trova il vantaggio. Bellissima l’azione degli ospiti: lancio di Bisoli, super sponda di Moncini e tap-in vincente di Galazzi che da distanza ravvicinata infila Fulignati e festeggia sotto la curva riservata agli ospiti. Il Var conferma la regolarità dello 0-1 ma la squadra di Vivarini non demorde. Iemmello reclama un rigore e pareggia al 27′ su assist di Biasci. Lezzerini non è impeccabile ed è uno a uno. Il capitano prova a trascinare i suoi verso il sorpasso e impegna ancora il portiere del Brescia che stavolta si salva in angolo. In avvio di ripresa nuova fiammata dei lombardi che tornano in vantaggio. Stavolta non è fortunato Brighenti, tradito dal campo reso scivoloso dalla pioggia: stop sbagliato e Moncini non perdona per l’uno a due che ammutolisce il Ceravolo. E’ sempre il solito Iemmello a provare a dare la scossa ai suoi ma Lezzerini risponde con un super intervento. Il Brescia invece va alla ricerca del definitivo colpo di grazia ma Fulignati dice no e il Catanzaro resta in partita.

Vivarini la cambia con i cambi

La mossa decisiva al 73′ quando Vivarini richiama Biasci e lancia Alfredo Donnarumma, calciatore che non ha trovato molto spazio in questa stagione. E’ la mossa della disperazione che viene premiata all’ultimo secondo: angolo, sponda vincente di Olivieri e colpo di testa del grande ex di turno che fa due a due facendo esplodere lo stadio Ceravolo. Nei supplementari c’è da soffrire. ll Brescia va nuovamente vicino al gol del kappaò. Fulignati decisivo con la punta delle dita su Dickmann al 95′. Nel primo minuto di recupero del primo tempo supplementare segna ancora il Catanzaro con il neo-entrato Brignola che realizza un gran gol su assist di Iemmello: mezza rovesciata che fa impazzire i tifosi giallorossi. Apoteosi. Vivarini urla dalla panchina: “Non è ancora finita”. Il Ceravolo pregusta la festa e il secondo tempo supplementare vede in campo un Catanzaro più sciolto e libero di testa. Lezzereni evita il 4-2 dicendo no a Scognamiglio, poi Fulignati neutralizza una potente conclusione di Bisoli e poco dopo esce per infortunio. Al suo posto entra Sala e nel finale Olzer sbaglia a porta vuota il 3-3. Il Brescia è stanchissimo e anche senza attaccanti. Maran ha infatti tolto contemporaneamente Bianchi e Moncini con mezz’ora ancora da giocare. Al contrario Vivarini ha inserito Donnarumma e Brignola nei tempi regolamentari. Scacco matto e missione compiuta con il poker di Iemmello che timbra la doppietta personale al 122′ con un gran gol. In semifinale vola il Catanzaro che adesso sfiderà la Cremonese. Il sogno continua. (mi.fa.)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved