Daniele Gualtieri è il neo segretario della Cisl Magna Graecia Catanzaro-Crotone-Vibo

Eletto alla presenza del segretario generale nazionale Luigi Sbarra,prende il posto dell’uscente Salvatore Mancuso

E’ Daniele Gualtieri il nuovo segretario generale della Cisl Magna Grecia Catanzaro-Crotone-Vibo Valentia. Eletto alla presenza del segretario generale nazionale Luigi Sbarra, durante il Consiglio generale della Cisl Magna Grecia, in corso nel Popilia Resort di Maierato Maierato (VV), Daniele Gualtieri, attuale segretario generale territoriale della Fai Cisl, prende il posto dell’uscente Salvatore Mancuso, il quale, nell’aprire i lavori, ha evidenziato il clima di grande entusiasmo e condivisione. “Con Daniele Gualtieri facciamo una staffetta: noi professiamo con i fatti la politica del rinnovamento. L’Ust che lascio – ha aggiunto Mancuso – è una macchina chiavi in mano, ben rodata dal punto di vista organizzativo e politico, che ha assunto una dimensione importante all’interno della Regione, essendo la prima Ust della Calabria”.

“Il nostro compito – ha detto il neo segretario Gualtieri nel corso del suo intervento – sarà quello di creare una forte sinergia con le organizzazioni datoriali e tutte le istituzioni per combattere il fenomeno delle morti sul lavoro. La nostra priorità è quella della sicurezza sul lavoro, che vogliamo perseguire salvaguardando le aziende sane, puntando sulla formazione, avviando un confronto e una sensibilizzazione alle istituzioni competenti per far sì che vengano rafforzati i controlli e le verifiche nelle aziende, per tutelare i lavoratori e sconfiggere fenomeni presenti nel nostro territorio, come il caporalato, lo sfruttamento, il lavoro nero, il lavoro sottopagato. Vogliamo lavorare per la prevenzione oltre che sulla repressione, battaglie per le quali servono sinergie che servano anche a sviluppare le potenzialità del territorio”.

“Il nostro compito – ha detto il neo segretario Gualtieri nel corso del suo intervento – sarà quello di creare una forte sinergia con le organizzazioni datoriali e tutte le istituzioni per combattere il fenomeno delle morti sul lavoro. La nostra priorità è quella della sicurezza sul lavoro, che vogliamo perseguire salvaguardando le aziende sane, puntando sulla formazione, avviando un confronto e una sensibilizzazione alle istituzioni competenti per far sì che vengano rafforzati i controlli e le verifiche nelle aziende, per tutelare i lavoratori e sconfiggere fenomeni presenti nel nostro territorio, come il caporalato, lo sfruttamento, il lavoro nero, il lavoro sottopagato. Vogliamo lavorare per la prevenzione oltre che sulla repressione, battaglie per le quali servono sinergie che servano anche a sviluppare le potenzialità del territorio”.

Le nuove sfide

Gualtieri ha parlato anche delle nuove sfide del mercato del lavoro: “Dobbiamo allargare la nostra attività alle nuove tutele che si rendono necessarie in un mercato del lavoro in continua evoluzione e in cui è forte il tema del precariato. Per questo vogliamo collegare il sindacato al mondo giovanile, alle università e alle scuole, proprio per far comprendere il ruolo del sindacato anche come luogo ideale di partecipazione e di confronto”. Su proposta del nuovo segretario, il Consiglio generale ha eletto anche la nuova segreteria, composta da Marina Marino e Luigi Tallarico.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved