Calabria7

Danneggia vetrata del Pronto Soccorso, denunciato

Il Commissariato di Polizia di Stato di Lamezia Terme ha denunciato B. D., di etnia Rom, già noto alle Forze dell’Ordine, sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel Comune di Lamezia Terme, con l’obbligo di rimanere in casa tra le ore 21:00 e le  ore 6:00 del mattino, per aver danneggiato il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Lamezia Terme nella nottata del 2 febbraio scorso.

Infatti le indagini condotte dall’Ufficio Anticrimine del Commissariato lametino, anche attraverso la visione delle immagini degli impianti di videosorveglianza, hanno permesso di ricostruire quanto era accaduto nella notte tra il 2 ed il 3 di febbraio all’interno dell’Ospedale di Lamezia Terme.

In Ospedale era giunto un giovane rom, a sua volta vittima di un’aggressione. B. D., fratello dell’aggredito avendo appreso la notizia che il congiunto era in Ospedale ed essendo sottoposto all’obbligo di rimanere in casa dalle ore 21,00 in poi, alle ore 21,30 aveva telefonato al 113 riferendo di avere un malore e chiedendo di essere autorizzato ad andare in ospedale.

L’operatore di Polizia non lo aveva autorizzato e lo aveva invitato a chiamare il 118 per chiedere cure mediche.

B. D. si era recato ugualmente in Ospedale e si era diretto con altre persone verso l’ingresso, dove, durante la ressa dei familiari per avere notizie del ferito, aveva danneggiato la vetrata del triage del Pronto Soccorso.

L’autore del danneggiamento è stato deferito alla Procura di Lamezia Terme per violazione del codice antimafia e per danneggiamento aggravato.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Agriturismi calabresi in ginocchio, M5s alla Regione: “Abolire tassa di concessione”

Mimmo Famularo

Maltempo, copiosa nevicata nella Sila Piccola: le immagini sono spettacolari

Matteo Brancati

Coronavirus, tutti negativi i contatti dell’uomo contagiato a Chiaravalle (VIDEO)

Antonio Battaglia
Click to Hide Advanced Floating Content