Decollo Ter, riconosciuta l’ingiusta detenzione ad un imputato: risarcimento da 227mila euro

Lo ha stabilito la Corte di appello di Catanzaro che ha accolto l'istanza difensiva per l'uomo ingiustamente detenuto per un anno

La Corte di appello di Catanzaro ha condannato lo Stato a risarcire D.M. della somma di 227mila euro a titolo di ingiusta detenzione. D.M nell’ambito del processo “Decollo Ter ” aveva sofferto un anno di custodia cautelare in carcere salvo poi essere assolto con ampia formula terminativa dal Tribunale di Vibo Valentia, dopo un calvario giudiziario durato 10 anni. All’atto dell’assoluzione il Tribunale di Vibo Valentia aveva rilevato come già dall’interrogatorio di garanzia l’imputato aveva ampiamente chiarito la sua posizione.

Riconosciuto il danno all’immagine

Riconosciuto il danno all’immagine

D.M., assistito dall’avvocato Vitaliano Leone, ha quindi agito contro lo Stato per ottenere la riparazione per l’ingiusta detenzione subita. Il legale nel suo ricorso aveva evidenziato come il provvedimento cautelare, unitamente alla lungaggine del processo, aveva inferto un durissimo danno all’imputato che all’epoca dei fatti rivestiva un ruolo di primissimo piano a livello internazionale. Oggi quindi la Corte di Appello di Catanzaro ha riconosciuto il diritto di D.M. ad essere risarcito di tutti i patimenti subiti che con questa pronuncia ha riconosciuto anche il danno all’immagine derivante dallo strepitus fori per il clamore internazionale dell’arresto così come l’avvocato Vitaliano Leone aveva richiesto e dimostrato.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
La piccola aveva la febbre alta e problemi respiratori: dopo una notte in osservazione era stata mandata a casa
Contestata l’associazione per delinquere al fine di commettere reati contro l’ambiente e la pubblica amministrazione
Il protagonista della vicenda è andato direttamente dai carabinieri per consegnare le bustine e i 180 grammi di droga
La mozione, presentata dagli studenti, è stata poi approvata a maggioranza dalle componenti del Senato accademico
Rosalia Messina Denaro si trova in carcere da marzo 2023, in seguito all'accusa di associazione mafiosa aggravata e ricettazione
L’Organizzazione panamericana della Sanità parla in 3,5 milioni di contagi nei primi tre mesi dell’anno. La malattia può arrivare in Europa
Le consistenti quantità di sostanze stupefacenti sequestrate ne hanno indiziato la destinazione finale alla futura vendita
Monica Bongallino si è sentita male dopo essersi sottoposta ad un esame di routine e per lei non c’è stato nulla da fare. È stata disposta l’autopsia
Sui decreti del governatori “ricompare l’ipotesi di chiusura dell'hub, precisamente nella parte dedicata alla costruzione dei nuovi ospedali prossimi”
La società Kibernetes Calabria ha accompagnato il Comune nel progetto pilota dell’Archivio Nazionale Informatizzato dei Registri di Stato Civile
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved