Calabria7

Decreto sanità, Pacenza: non c’è visione strategica (SERVIZIO TV)

di Carmen Mirarchi – Il delegato alla sanità per la Regione Calabria interviene in merito al decreto sanità. “La conversione in legge del decreto lascia sul territorio delle necessità ed una serie di incompiute. Non c’è una visione strategica che fa i conti con la realtà dei fatti. Ci si concentra – afferma Pacenza – solo su operazioni di potere”. Un decreto per il delegato regionale alla sanità che “nega la verità dei fatti”. “Dopo 10 anni di Commissariamento si espropria ancora la Ragione delle residue funzioni ed anche da attività che sono ordinarie come l’acquisizione dei beni e servizi . Rischiano emergenza per beni fondamentali come quelli collegati alla farmaceutica” aggiunge Piacenza. “C’è un elemento da chiarire. Noi abbiamo rivendicato con forza il non ritorno al blocco delle assunzioni legato al disavanzo della gestione commissariali. La Regione aveva fatto proposte per evitare il blocco delle assunzioni ma il decreto vincola la capacità assunzionale alle capacità finanziare… Si rischiano ulteriori sofferenze”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Anastasi (IRC):”Si mantenga vivo il legame con le comunità Calabresi nel mondo”

Giovanni Caglioti

Consiglio regionale, i lavori della prima commissione

manfredi

Coronavirus in Calabria, 193 nuovi casi e 4 decessi nelle ultime 24 ore

bruno mirante
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content