Calabria7

Decreto Zan, l’ira di un attivista Lgbtq+ catanzarese: “Mentono sui contenuti”

L’Aula del Senato ha respinto la proposta di sospensiva al ddl Zal contro l’omotransfobia per un solo voto: 136 sì e 135 no. L’iter alla Camera potrebbe ora chiudersi nel giro di due settimane concordando le modifiche da apporre al testo di legge. “Attendere altri 15 giorni – afferma Davide Sgrò attivista Lgbtq+ catanzarese – non ci costa e  non mi costa nulla, ma da cittadino italiano mi sento preso sempre di più preso in giro dalla politica di destra. Sottoscrivo ciascuna parola proferita da Zan. È intollerabile il modo in cui Salvini e, in generale, la maggior parte della destra stanno mentendo circa i contenuti del Ddl, suscitando paure che non hanno alcun motivo per essere avvertite. Per Salvini e la Meloni i bambini sono diventati uno scudo per proteggere le loro infamanti dichiarazioni perche a loro, come a tutti coloro che li seguono, dei bambini non importa nulla. Sanno che,i n questo modo, possono far breccia sugli ignoranti. Salvini inoltre va avanti mentendo perché fondamentalmente leggere costa fatica. È più facile dire bugie per far breccia in molte persone disinformate. Da attivista Lgbtq+ penso che ancora una volta urge sensibilizzazione e confronto nella nostra città”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Sagra dell’olio, oltre tremila persone hanno invaso Sellia

Carmen Mirarchi

Appalti nuovo ospedale, metro e museo Alarico: indagati Oliverio e Occhiuto

Matteo Brancati

Lpu-Lsu, nuova riunione in Cittadella presieduta dall’assessore Robbe

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content