Calabria7

Catanzaro, delegazione residenti viale Isonzo a Palazzo de Nobili

codacons

Un confronto cordiale e costruttivo a Palazzo de Nobili per confermare la massima attenzione del Comune sulle problematiche che riguardano viale Isonzo ed assumere l’impegno a sollecitare la Regione appena si insedierà la nuova giunta.

Su indicazione del sindaco Abramo, il capo di gabinetto Antonio Viapiana ha ricevuto una delegazione di residenti di viale Isonzo – rappresentati dal portavoce Maurizio Caligiuri – che hanno interrotto il sit-in di protesta iniziato questa mattina. Sulla base delle richieste pervenute dai cittadini, l’amministrazione comunale ha inteso garantire la propria vicinanza e aprire un tavolo di ascolto permanente per affrontare le criticità.  Sottolineato, in particolare, che da tempo è definito il progetto da 1 milione 200mila euro attraverso il quale l’Aterp potrà provvedere a riqualificare e a mettere a norma le strade e le piazze consentendo, successivamente, al Comune di assumerne le competenze. Proposta presentata diversi mesi fa alla Regione e che, con l’insediamento della nuova giunta di centrodestra, si auspica possa ricevere la giusta accelerazione per procedere con lo stanziamento dei fondi.

Si è discusso, inoltre, delle problematiche inerenti la raccolta dei rifiuti: il Comune di Catanzaro ha assunto l’impegno a convocare i rappresentanti della Sieco per approntare possibili soluzioni mirate a superare i disagi, ma ha ribadito l’appello alla massima collaborazione da parte dei cittadini riguardo al rispetto delle regole per il corretto conferimento. Gli incontri tra l’amministrazione e la delegazione dei residenti di viale Isonzo proseguiranno, quindi, nelle prossime settimane al fine di garantire un aggiornamento periodico su tutte le attività messe in campo.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Regionali, Corbelli annuncia lista Diritti Civili alle primarie

Mirko

Catanzaro, Gironda: riaprire ufficio comunale Gagliano

manfredi

Distrazione di fondi a “Calabresi nel mondo”, condannato ex dirigente regionale

Gabriella Passariello
Click to Hide Advanced Floating Content