“Depuratore, persi 25 mln. Come fa Longo a parlare di impegno rapido?”

“Catanzaro ha perso per sempre la possibilità di avere un nuovo depuratore, localizzato in un sito diverso da quello attuale, si è lasciato sfuggire un finanziamento di 25 milioni di euro, non è stato capace di portare a termine in cinque anni la gara d’appalto di questa importante opera, e l’assessore Longo ha la faccia di bronzo di affermare che l’Amministrazione Abramo ha avuto “un impegno rapido e concreto”. E’ quanto si legge in una nota di Sergio Costanzo, Consigliere Comunale – #fareperCatanzaro.

“Lo venga a dire ai cittadini che sono costretti a respirare il lezzo che proviene dal vecchio depuratore e che lascia disgustati i pochi turisti che hanno il coraggio di passare qualche giorno di ferie sul nostro litorale. Quello del depuratore – continua Costanzo – è stato il più grande fallimento del sindaco Abramo che nelle due campagne elettorali del 2012 e del 2017 si è vantato di un risultato “storico”, la realizzazione del nuovo depuratore nella valle del Corace, spostato più lontano dal sito attuale. Ma quello che Longo non sa o non vuole sapere è che quel progetto avrebbe consentito di ottimizzare tutto il sistema di collettamento fognario della città, con la realizzazione di una nuova condotta premente che avrebbe canalizzato i reflui provenienti dalla zona est della città”.

“Lo venga a dire ai cittadini che sono costretti a respirare il lezzo che proviene dal vecchio depuratore e che lascia disgustati i pochi turisti che hanno il coraggio di passare qualche giorno di ferie sul nostro litorale. Quello del depuratore – continua Costanzo – è stato il più grande fallimento del sindaco Abramo che nelle due campagne elettorali del 2012 e del 2017 si è vantato di un risultato “storico”, la realizzazione del nuovo depuratore nella valle del Corace, spostato più lontano dal sito attuale. Ma quello che Longo non sa o non vuole sapere è che quel progetto avrebbe consentito di ottimizzare tutto il sistema di collettamento fognario della città, con la realizzazione di una nuova condotta premente che avrebbe canalizzato i reflui provenienti dalla zona est della città”.

“Lo sa l’assessore Longo che oggi quei reflui arrivano al depuratore attraversando la rete fognaria del lungomare ? Ha mai fatto una passeggiata sul lungomare per assaporare i profumi che arrivano dalle fogne? Catanzaro è la città del vento e dei cattivi odori sul lungomare. Ma è anche alto il rischio che ci siano sversamenti di liquami in mare, proprio in corrispondenza con gli stabilimenti balneari.
E invece – aggiunge –  a causa dell’incompetenza e della superficialità di Abramo e dei suoi collaboratori, al massimo avremo tra qualche anno un intervento di restyling del vecchio depuratore, con un investimento presunto nettamente inferiore a quello originario. Sempre che siano in grado di portare avanti questa operazione”.

“E’ questa l’enorme responsabilità di un sindaco che è stato incapace di portare a termine una gara d’appalto che era già stata aggiudicata. Bisognerebbe capire quali “equilibri” si sono rotti tra l’Amministrazione Abramo e l’associazione di imprese aggiudicatarie, tale da portare al fallimento di tutta l’operazione. A tale proposito, chiederemo ufficialmente che il sindaco venga in Consiglio comunale per relazionare sul fallimento della gara d’appalto e sulla perdita del finanziamento”.

“Quanto all’assessore Longo, – conclude – dopo avere letto la sua risposta, pensiamo di avere capito a chi si riferisse il sindaco Abramo nella sua ormai famosa lettera, parlando di assessori incompetenti, assenti e incapaci”.

redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved