Detenuto affiliato alla ‘ndrangheta trasportato in ospedale tenta di evadere

Il tentativo di evasione è durato poche decine di metri. E’ stato ammanettato di nuovo e ricondotto nella casa circondariale

“Nei giorni scorsi, un detenuto sottoposto al regime penitenziario di “Alta Sicurezza” per legami con la ‘ndrangheta, ha tentato l’evasione dall’ospedale “Sandro Pertini” di Roma dove era stato trasportato dalla Polizia Penitenziaria su ordine della Direzione per un presunto malore avvertito nel carcere di Regina Coeli”. Lo comunica il Coordinatore regionale Ciro Di Domenico della FP CGIL Polizia Penitenziaria. “Erano circa le 18:00, e dopo ore di visita il detenuto ha tentato la fuga pensando di approfittare di un momento di calma. Grazie alla professionalità del personale di Polizia Penitenziaria del Nucleo Cittadino Traduzioni e Piantonamenti di Roma, il tentativo di evasione è durato poche decine di metri. E’ stato ammanettato di nuovo e ricondotto in carcere a Regina Coeli”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
"Pensiamo ad un rigassificatore a Gioia Tauro, per arrivare complessivamente a 30-35 miliardi di metri cubi all’anno di gas naturale liquido"
È questione di poche settimane, forse anche di giorni, e poi un maxi esposto-denuncia sarà depositato alla procura di Milano
Ripresa del turismo estero in Italia. Lamezia Terme è diventata la nona città più richiesta dai viaggiatori tedeschi
È previsto l’arrivo a Reggio della nave Diciotti della Guardia costiera con a bordo 526 migranti provenienti dall’hotspot di Lampedusa
"Le mafie si infiltrano in politica o direttamente con un proprio candidato, o indirettamente manipolando membri delle amministrazioni"
Riunione volta a stabilire il cronoprogramma dei lavori che dovranno interessare lo stadio Ceravolo in vista del campionato di serie B
“Questa infrastruttura non sarà utile solo a Calabria e Sicilia, ma al Paese perché inserita in corridoi che l'Europa ha ritenuto strategici"
Nel quadro dipinto con la quotidianità di una famiglia bene organizzata, avviene qualcosa che scompiglia il consueto equilibrio
"I lavoratori pendolari in particolare dovranno usufruire di una tariffa calmierata, così come abbiamo fatto per le piccole isole"
Il questore di Crotone Marco Giambra ha disposto che il rito funebre venga celebrato in forma privata alla presenza dei più stretti congiunti
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved