Calabria7

Detenzione abusiva armi e 30.000 euro in contanti, due arresti

La Polizia di Stato di Vibo Valentia e in particolare il personale della Squadra Mobile, nella mattinata di ieri, nel corso di mirati servizi finalizzati a contrastare il traffico illecito di armi, all’esito di una perquisizione locale svolta a Gerocarne (VV), ha tratto in arresto Antonio Campisi di 28 anni e Giuseppe Muzzupappa, di 35 anni, entrambi conosciuti dalle Forze di Polizia e disoccupati, poiché colti nella flagranza del reato di detenzione abusiva di arma clandestina con relativo munizionamento.

In particolare, nelle prime ore della mattinata, personale operante si è recato presso la dimora dei due giovani, circondando l’intero perimetro dell’immobile. All’atto dell’ingresso nell’abitazione, i due giovani si sono affacciati repentinamente dalla finestra lanciando nel fiume un oggetto, che, una volta recuperato, si è rivelato essere una pistola con matricola abrasa calibro 7.65, con relativo munizionamento e colpo in canna.

L’attività di perquisizione ha permesso di rinvenire, inoltre, n. 1 giubbotto antiproiettile, n. 1 passamontagna e la somma contante di oltre 30.000 Euro. Uno dei due giovani è stato, poi, trovato in possesso di un documento falso. Nel corso dell’attività si è accertato, inoltre, che i due giovani avevano in uso un’autovettura blindata munita di sirena. Al termine delle formalità di rito i due arrestati sono stati condotti presso la Casa Circondariale di Vibo Valentia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Incidente stradale nel Cosentino, due feriti: interviene elisoccorso

manfredi

Avvistato veliero con 31 migranti a bordo a Crotone, fermati scafisti

Andrea Marino

“Marco Gentile ucciso in modo crudele. Nicolas per sempre in carcere” (SERVIZIO TV)

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content