Calabria7

Di Lieto (Codacons): “Sospensione dei tributi? Buon primo passo, ma non basta”

Francesco Di Lieto, vicepresidente del Codacons, in meritoria richiesta di Abramo di sospendere la riscossione dei tributi ha dichiarato che si può e si deve fare di più.

Così si è insomma pronunciato il Codacons sulla apertura del Sindaco di Catanzaro che, dopo le ripetute richieste formulate dall’associazione ed una formale diffida, ma comunicato di aver chiesto a Soget di sospendere le nuove procedure di riscossione.

Sospendere SOLO le nuove procedure non è per nulla sufficiente – sostiene Francesco Di Lieto, che ha chiesto all’Anci di bloccare ogni richiesta di pagamento in tutti i comuni Calabresi. I cittadini per pagare le procedure in corso saranno costretti ad uscire di casa perché avranno i conti correnti bloccati.

Il Codacons chiede al sindaco Abramo di sospendere anche le procedure esecutive in corso, le rateizzazioni in atto e tutte le scadenze di pagamento di tributi e canoni. In questo momento è doveroso garantire una maggiore serenità ai Cittadini affinché possano disciplinatamente rimanere in casa così da rendere efficaci i provvedimenti restrittivi.

Prima la salute poi i tributi. Se hai ricevuto un pignoramento ieri, avrai il conto corrente bloccato fino a quando non paghi tutto.

Eppure in questo momento in cui ti si chiede di rimanere in casa e c’è necessità di avere liquidità…è da folli lasciare una famiglia con il conto bloccato

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Mancata approvazione doppia preferenza di genere: “Una sconfitta culturale”

Matteo Brancati

Cade al cimitero ferendosi alla testa, 60enne trasportato al Pugliese di Catanzaro

Mirko

Schiaffi, graffi e calci ad ex marito: denunciata 42enne nel Catanzarese

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content