Dimentica il freno a mano e viene travolta dalla sua auto, 59enne perde la vita

Il corpo di Monica si trova a disposizione dell’Autorità giudiziaria competente per lo svolgimento di tutti gli accertamenti necessari
aosta

Una drammatica dimenticanza. Una donna di 59 anni, Monica Gazzola, è morta nella serata di ieri – mercoledì 21 settembre -, travolta dall’auto che aveva appena parcheggiato. In base ai primi accertamenti dei Carabinieri il veicolo era stato parcheggiato in pendenza. Il freno a mano, probabilmente, non era inserito correttamente. La donna è stata investita mentre si trovava dietro alla sua autovettura – una Fiat Panda -, dopo aver aperto il baule per prendere degli oggetti.

L’allarme è stato lanciato dal compagno che non l’aveva vista rincasare. I soccorritori del 118 giunti sul luogo del sinistro hanno solo potuto costatarne il decesso. Ogni tentativo di salvarle la vita si è rivelato infatti vano. “Non un urlo, non un rumore – ha raccontato una vicina di Monica -. Ci siamo accorti che era successo qualcosa solo all’arrivo dei mezzi di soccorso”. E’ quanto avvenuto a Fenis, piccolo comune della Valle d’Aosta

L’allarme è stato lanciato dal compagno che non l’aveva vista rincasare. I soccorritori del 118 giunti sul luogo del sinistro hanno solo potuto costatarne il decesso. Ogni tentativo di salvarle la vita si è rivelato infatti vano. “Non un urlo, non un rumore – ha raccontato una vicina di Monica -. Ci siamo accorti che era successo qualcosa solo all’arrivo dei mezzi di soccorso”. E’ quanto avvenuto a Fenis, piccolo comune della Valle d’Aosta

Indagini in corso

Secondo gli inquirenti la donna – originaria di Sesto San Giovanni (Mi) e da oltre 30 anni infermiera per l’Unità Sanitaria Locale della Regione Valle d’Aosta – era andata a recuperare dei vestiti in un’altra abitazione di sua proprietà e li aveva riposti nel portabagagli della sua auto. Secondo la ricostruzione di quanto accaduto è risultato come il freno a mano dell’auto non fosse stato inserito correttamente. I traumi riportati in seguito al sinistro si sono rivelati purtroppo fatali.

Il corpo di Monica si trova a disposizione dell’Autorità giudiziaria competente per lo svolgimento di tutti gli accertamenti necessari. Ciò potrebbe fare maggiore chiarezza e portare ulteriori dettagli sull’esatta dinamica dell’incidente mortale.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Nel corso dell'incontro sarà presentato il dossier elaborato dai circoli locali di Legambiente basato sulla campagna di monitoraggio effettuata su alcune aste fluviali
Messa in sicurezza l’area, è stato chiuso al traffico il tratto interessato dal rogo per il tempo necessario alle operazioni di spegnimento
Il governatore: "La nostra terra ha vitigni eccellenti e tante piccole cantine"
Ordinato sacerdote nel 1936 fu membro per sedici anni della Compagnia di Gesù, insegnando filosofia e teologia
Sul posto il personale medico del 118 ed i carabinieri per i rilievi del caso, assieme a squadre dell'Anas
Le osservazioni in vista della conferenza di impatto ambientale
L'aspirante primo cittadino parla anche delle "condizioni disagevoli per l’erogazione delle prestazioni" e del "sovraccarico di lavoro"
Il più grande festival della regione, dall’anima itinerante e dal respiro internazionale, sarà inaugurato lunedì 15 aprile
Intanto il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, è in contatto con i prefetti delle città italiane
L'uomo non ha saputo specificare la provenienza del denaro che per gli investigatori sarebbe frutto di illeciti
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved